In questa guida ti spiegheremo cos’è una Call to Action e gli aspetti da considerare per renderla più efficace.

Molti siti Web sono progettati con un obiettivo specifico in mente. Potresti desiderare che le persone acquistino un prodotto, si iscrivano a una mailing list o partecipino al tuo evento. In questi scenari, devi incoraggiare i visitatori a fare il grande passo, il che significa che devi aggiungere call to action al tuo sito web.

Una call to action (CTA), invito all’azione in italiano, è qualsiasi elemento del tuo sito che chiede alle persone di fare qualcosa di specifico. Potrebbe essere semplicemente un testo in evidenza, oppure un pulsante dedicato o un modulo di iscrizione. In ogni caso, la tua call to action deve essere ben progettata e posizionata con cura affinchè sia efficace nel sollecitare la risposta desiderata.

Che cos’è un invito all’azione e perché è importante

La maggior parte dei siti Web presenta una sorta di call to action (CTA), che consente ai visitatori di sapere esattamente quale azione intendono intraprendere successivamente. Di solito, include un collegamento che completerà l’azione o avvierà il processo. Anche WordPress.org ha un semplice pulsante CTA nella sua intestazione:

Le call to action sono una parte vitale del tuo sito web e non dovrebbero essere trascurate. Sono il tuo modo principale per comunicare ciò che vuoi che il tuo pubblico faccia effettivamente, quindi devono essere efficaci. L’aggiunta di CTA adeguatamente ottimizzate al tuo blog o sito web può aumentare le conversioni e persino aumentare significativamente le entrate. Per questi motivi, vale la pena dedicare un po’ di tempo a trovare il modo perfetto per progettarle prima di inserirle.

Modificare le tue CTA, anche in piccoli modi, può avere un impatto significativo sul successo del tuo sito o della tua attività.

Ad esempio, solo sperimentando le loro call to action, il team di HubSpot è stato in grado di aumentare i tassi di conversione fino al 30 percento.

In alcuni casi, il tuo invito all’azionepuò fare la differenza tra una conversione e un rimbalzo. Se non è posizionato correttamente o ottimizzato, è più probabile che i visitatori ignorino ciò che desideri che facciano.

Come ottimizzare una call to action

Come accennato, ci sono molti modi per ottimizzare le tue call to action. Pertanto, l’utilizzo dei seguenti suggerimenti può aiutarti a dare una spinta ai tuoi tassi di conversione.

1. Fai risaltare la tua Call to Action dagli altri elementi del sito

Dal punto di vista del design, la tua Call to Action dovrebbe distinguersi dagli altri contenuti. Dovrebbe essere facile da riconoscere e capire: vuoi che i visitatori sappiano cosa rappresenta e dove si trova sulla tua pagina.

In questo esempio, pensa a dove sono attratti i tuoi occhi. Innanzitutto, possono andare al logo dell’azienda al centro, date le linee guida e l’uso dello spazio negativo. Successivamente, probabilmente seguirai il colore del logo verso il basso fino a dove dice Prenota una demo (Book a demo).

In questa pagina, il pulsante Prenota una demo è l’invito all’azione. È progettato in modo che il visitatore inizi sperimentando un tocco di branding (il loro logo), seguito immediatamente da ciò che si vuole che faccia, ovvero prenotare una demo.

Questi elementi si distinguono per una serie di motivi che abbiamo già accennato. Il colore, poiché la CTA è un grande pulsante arancione su sfondo bianco, e lo spazio negativo (ossia il vuoto intorno agli elementi principali) che mostra gli elementi importanti della pagina, in altre parole, la Call to Action.

2. Crea urgenza per invogliare i visitatori a fare clic sulla tua CTA

Quando crei il tuo invito all’azione, è importante utilizzare un linguaggio diretto. Ciò significa che dovresti utilizzare verbi in seconda persona orientati all’azione per incoraggiare i visitatori a fare clic.

Questo esempio utilizza una semplice istruzione di comando: “Inizia (Get started)“. Ci sta dicendo di fare clic, ma anche che c’è di più in serbo se lo facciamo. Inoltre, la copia circostante è piena di affermazioni allettanti, come “provalo tu stesso” e “installa in pochi secondi”.

Tutte queste affermazioni sono dirette e autorizzanti, offrendo agli utenti una scelta, ma suggerendo che potrebbero perdersi qualcosa se non fanno clic sulla CTA.

3. Considera diversi elementi di design per rendere la tua CTA cliccabile

Oltre al CTA stesso, devi considerare anche gli elementi di design circostanti. Ciò include testo, immagini e il design generale del sito.

Come possiamo vedere, Lyft non solo fa risaltare il suo invito all’azione dandogli un sorprendente colore rosa, ma lo abbina anche al marchio del sito Web, in particolare il logo. Inoltre, l’intera pagina è piena di informazioni che rimandano alla CTA.

Ad esempio, il titolo parla di “grandi cose” e il testo sotto tratta di esperienze che “costruiscono relazioni e portano risultati”. Queste sono tutte affermazioni positive per farti desiderare di fare clic sulla call to action, che in questo caso fornirà maggiori informazioni su come essere un driver Lyft.

Inoltre, l’immagine a destra, sebbene risalti, non toglie nulla all’efficacia della CTA. Non solo l’immagine è ben distanziata dalla call to action, ma è anche composta da colori prevalentemente contrastanti.

Quando progetti una tua call to action, l’utilizzo di un pulsante rende il tuo invito all’azione naturalmente cliccabile. Aiuta anche a renderlo grande e circondato da molto spazio per evitare ogni tipo di confusione.

4. Personalizza il tuo invito all’azione per il massimo delle conversioni da diversi segmenti di pubblico

La tua attività potrebbe avere gruppi di destinatari distinti che accedono al tuo sito per motivi diversi. In questo caso, può avere senso creare call to action separate per ciascun segmento di utenti.

Se hai un pubblico differenziato, potrebbe essere utile pensare a cosa stanno cercando quando arrivano sul tuo sito. Ad esempio, Armani Exchange utilizza diversi call to action separate per uomini e donne. Ciò ha senso perché c’è una chiara distinzione tra i prodotti che uomini e donne cercano.

Potresti anche voler utilizzare diversi CTA per distinzioni come principianti ed esperti, ad esempio, o per vari sistemi informatici se vendi software. L’implementazione di questa strategia può farti guadagnare tassi di conversione più elevati rispetto a un singolo invito all’azione generalizzato.

5. Ottimizza le call to action per la visualizzazione mobile

Non dimenticare la navigazione mobile quando progetti e scrivi le tue call to action.

Più della metà del traffico web globale avviene su un dispositivo mobile. Per questo motivo, il tuo invito all’azione deve essere ottimizzato anche per la visualizzazione su dispositivi mobili.

Nell’esempio sopra, Slack utilizza una chiara CTA che viene visualizzata altrettanto bene su un dispositivo mobile, oltre che sul sito web in versione desktop. E’ importante che le tue call to action facciano lo stesso.

Inizia aprendo il tuo sito web su diversi dispositivi mobili con schermi di diverse dimensioni e controlla come appare la tua call to action.

Naturalmente, c’è molto di più da considerare oltre ai dispositivi mobile e ai desktop. Anche i tablet sono popolari e hanno anche una gamma varia di dimensioni dello schermo. Controlla la tua CTA per visibilità e reattività su tutti i tipi di schermi e se noti dei problemi torna al tuo sito e modifica la tua call to action.

Quando hai pubblicato la tua Call to Action, la domanda successiva è come puoi misurare se le modifiche alla tua CTA hanno un effetto positivo. A tal fine, ti consigliamo di usare Google Analytics . Puoi configurare Google Analytics su WordPress e utilizzare strumenti come il monitoraggio degli eventi per monitorare l’efficacia dei tuoi inviti all’azione nel guidare il comportamento degli utenti.

E’ tutto. Speriamo che questa guida ti abbia aiutato ad imparare cos’è una Call to Action e cosa tenere in considerazione per creare un invito all’azione efficace per il tuo sito web.

Dichiarazione sulla trasparenza: il contenuto di B-Fast è supportato dal lettore, il che significa che se fai clic su alcuni dei collegamenti in questo post, potremmo guadagnare una piccola tassa di riferimento. Tieni presente che raccomandiamo solo prodotti che utilizziamo noi stessi e / o che riteniamo possano aggiungere valore ai nostri lettori.

Related Posts