come-aggiungere-un-nuovo-post-in-wordpress-e-utilizzare-tutte-le-funzionalita

Stai cercando di creare un nuovo post in WordPress? Vuoi conoscere tutte le funzionalità dei post di WordPress che vedi sullo schermo?

Mentre alcuni potrebbero pensare che l’aggiunta di un nuovo post di WordPress sia abbastanza semplice, molti principianti trovano l’interfaccia un pò dispersiva.

Anche gli utenti più esperti in ogni caso sono spesso sorpresi di trovare “gemme nascoste” nella schermata di modifica post.

In questa guida, ti spiegheremo come aggiungere un nuovo post in WordPress e utilizzare tutte le funzionalità della schermata Aggiungi nuovo post  per creare contenuti migliori.

Abbiamo diviso questa guida in due macrosezioni per aiutarti a trovare facilmente quello che stai cercando:

Come aggiungere un nuovo post in WordPress e utilizzare tutte le funzionalità usando l’editor predefinito

Nel dicembre 2018, WordPress ha introdotto un nuovo editor moderno basato su blocchi noto anche come Gutenberg . È pulito e semplice, ma non lasciare che l’aspetto ti inganni.

Dietro la sua interfaccia pulita, ci sono tonnellate di potenti funzionalità ordinatamente nascoste. Spiegheremo tutto e ti aiuteremo a sbloccare il suo vero potenziale. Vediamo quindi come aggiungere un nuovo post in WordPress e utilizzare tutte le funzionalità nell’editor predefinito.

Aggiungere titolo e blocchi di contenuti

L’editor a blocchi (block editor) di WordPress ha un’interfaccia di scrittura pulita. Nella parte superiore, inserirai il titolo del tuo post.

come-aggiungere-titolo-in-post-wordpress

Per aggiungere il contenuto, è necessario aggiungere un blocco. Sullo schermo sono presenti più pulsanti Aggiungi blocco su cui è possibile fare clic per selezionare e aggiungere un blocco.

come-aggiungere-un-blocco-in-un-post-wordpress

Tutti gli elementi di contenuto sono racchiusi in un blocco. WordPress viene fornito con blocchi per tutti gli elementi di contenuto comuni tra cui paragrafo, colonne, immagini, galleria, incorporamenti, codici brevi, widget e altro ancora.

Alcuni plugin di WordPress possono anche aggiungere i propri blocchi per aggiungere altre funzionalità come moduli di contatto, SEO, ecc.

Aggiungere immagini, video e altri media

È possibile aggiungere immagini semplicemente aggiungendo il blocco immagine e quindi caricare o selezionare l’immagine che si desidera aggiungere.

come-aggiungere-immagine-in-un-post-wordpress

Se desideri testo e immagini uno accanto all’altro, puoi utilizzare il blocco “Media e testo“. Questo blocco ti aiuta a affiancare il testo all’immagine in WordPress.

L’editor di WordPress include anche un blocco Galleria che puoi utilizzare per visualizzare immagini in righe e colonne con un layout a griglia.

Basta aggiungere il blocco Galleria e quindi caricare o selezionare le immagini dalla libreria multimediale di WordPress.

come-aggiungere-galleria-immagini-in-un-post-wordpress

Vuoi incorporare un video nei tuoi contenuti? Nessun problema.

L’editor WordPress predefinito viene fornito con blocchi incorporati per tutti i provider più diffusi.

come-aggiungere-video-e-audio-in-un-post-wordpress

Puoi anche semplicemente copiare e incollare l’URL del video in un blocco di paragrafo e WordPress lo convertirà automaticamente in un blocco di incorporamento del video.

Puoi anche usare il blocco video per caricare video direttamente sul tuo sito Web, ma ti consigliamo di non farlo perché rallenterà il tuo sito Web e potrebbe persino arrestare in modo anomalo il tuo server di hosting WordPress .

Invece, ti consigliamo di caricare i tuoi video su un servizio come YouTube o Vimeo e di incorporarli nei tuoi post di WordPress.

Per maggiori dettagli, consulta la nostra guida sul perché non devi mai caricare video sul tuo sito WordPress .

Aggiungere categorie e tag

WordPress ti consente di ordinare i tuoi post in categorie e tag . Queste tassonomie ti aiutano a organizzare i tuoi contenuti in sezioni e argomenti.

Aiutano anche con SEO e rendono più facile per i tuoi utenti trovare il contenuto che stanno cercando.

Le meta-box delle categorie e dei tag si trovano nella colonna di destra, sotto le impostazioni del documento.

categorie-e-tag-nei-post-wordpress

Aggiungere l’immagine in primo piano

Un’immagine in primo piano (nota anche come post thumbnail) è l’immagine principale dell’articolo che rappresenta il contenuto. Queste immagini sono quelle visibili nel tuo sito Web su singoli post, pagine di archivio di blog, nonché sulla homepage di siti Web di notizie, riviste e blog.

Quasi tutti i temi WordPress supportano la funzionalità di immagine in primo piano. Troverai l’opzione per aggiungere un’immagine in primo piano al tuo post nella colonna di destra sotto le impostazioni del documento.

Basta fare clic sul pulsante “Imposta immagine in primo piano (Set featured image)“, quindi selezionare o caricare l’immagine che si desidera utilizzare come immagine in primo piano.

È importante non confondere le immagini in primo piano con le immagini di copertina, che è una nuova funzionalità.

Aggiungere estratti (riepilogo dell’articolo)

Gli estratti (excerpt) sono il riassunto di un post (articolo) del blog. La maggior parte dei temi di WordPress può generare automaticamente l’estratto dalle prime righe del tuo post.

Tuttavia, questo estratto automatico potrebbe non essere sempre significativo o accattivante. In tal caso, potresti voler aggiungere manualmente un estratto.

Puoi farlo aggiungendolo nella casella Excerpt situata nella colonna delle impostazioni del documento sulla destra.

come-aggiungere-estratto-excerpt-personalizzato-in-wordpress

Modificare lo slug o permalink dell’URL sul tuo post

Per impostazione predefinita, WordPress utilizza URL SEO friendly per i tuoi post sul blog. Utilizza automaticamente il titolo del tuo post come permalink .

Tuttavia, alcuni utenti potrebbero voler modificarlo per renderlo più SEO e intuitivo. Ci sono due modi per farlo.

Puoi fare clic sul titolo del post e noterai l’opzione per modificare il permalink sopra il campo del titolo. In alternativa, puoi cambiarlo dalla scheda Permalink nella colonna delle impostazioni del documento.

come-modificare-permalink-nei-post-wordpress

Cambiare nome autore

Se gestisci un sito WordPress con più autori, puoi anche modificare l’autore di un post e assegnarlo a un altro autore sul tuo sito web.

Troverai l’opzione per modificare l’autore nella scheda “Stato e visibilità” nella colonna di destra.

come-cambiare-autore-in-un-post-wordpress

Attivare / disattivare i commenti

WordPress è dotato di un sistema di commenti integrato che consente agli utenti di lasciare commenti sul tuo post. Puoi disattivare i commenti per singoli post dalla scheda Discussione nella scheda Documento.

come-attivare-o-disattivare-commenti-in-un-post-wordpress

Vedrai anche l’opzione per consentire pingback e trackback. Ciò consente a te e agli altri blog di notificarsi reciprocamente quando si collegano a un articolo.

Tuttavia, viene utilizzato principalmente per lo spam, pertanto si consiglia di disabilitare completamente i pingback e i trackback .

Opzioni aggiunte dai plugin di WordPress

I plugin WordPress più popolari aggiungeranno anche le proprie opzioni alla schermata di modifica post. Alcuni saranno disponibili come blocchi, mentre altri saranno disponibili come meta box.

Ad esempio, WPForms , uno dei migliori plug-in per moduli di contatto WordPress aggiunge un blocco per inserire moduli di contatto nei tuoi post e nelle tue pagine.

Un altro grande esempio sarebbe Yoast SEO . Aggiungono una meta box sotto l’editor per le impostazioni SEO e un’altra nella barra degli strumenti in alto.

Opzioni di pubblicazione

La schermata di modifica predefinita di WordPress è divisa in due colonne. La colonna di sinistra è dove scrivi il contenuto e la colonna di destra ha tutte le impostazioni del post, incluse le opzioni di pubblicazione.

Diamo un’occhiata alle opzioni di pubblicazione nella colonna di destra.

1. Salva bozza (Save draft) consente di salvare rapidamente le modifiche apportate a un post di WordPress. L’editor salverà anche automaticamente le modifiche mentre scrivi.

2. Il pulsante di anteprima aprirà un’anteprima dal vivo del tuo post o pagina in una nuova scheda del browser.

3. Una volta terminata la modifica del post, è possibile fare clic sul pulsante Pubblica per pubblicare il post.

4. WordPress ti offre alcune opzioni per controllare la visibilità del tuo post. L’opzione predefinita è “Pubblico” ma facendo clic su di essa verranno visualizzate le opzioni per rendere un post privato o protetto da password.

5. WordPress ti consente anche di controllare quando viene pubblicato un post. L’opzione predefinita è di pubblicare immediatamente, ma puoi anche pianificare i tuoi post per la pubblicazione in un secondo momento o persino selezionare una data passata.

6. Se selezioni la casella “Attacca alla prima pagina (Stick to the front page)“, i post saranno in primo piano. Questo fa apparire il post specifico sopra altri post.

7. L’opzione di revisione in sospeso (Pending Review) aggiungerà uno stato personalizzato accanto al tuo post come “In attesa di revisione”. Questa funzione è particolarmente utile sui blog multi-autore in cui i partecipanti possono semplicemente salvare post e non pubblicarli.

8. Se desideri eliminare un post, puoi fare clic sul pulsante “Sposta nel cestino (Move to trash)“. I post eliminati rimarranno nella cartella cestino per un massimo di 30 giorni. Successivamente, verranno eliminati definitivamente.

Modifica opzioni schermo

WordPress ti consente di mostrare e nascondere i pannelli dalla schermata di modifica. Puoi farlo facendo clic sul menu a tre punti nell’angolo in alto a destra dello schermo e quindi facendo clic sul pulsante “Opzioni“.

Verrà visualizzato un popup in cui è possibile selezionare o deselezionare i vari pannelli.

selectpanels-per-post-di-wordpress

Altre opzioni della schermata Modifica post

Ci sono molte altre opzioni nella schermata di modifica post di WordPress. La maggior parte di questi sono legati all’aspetto della schermata di modifica post e all’editor stesso.

Esploriamoli.

Quando fai clic sull’icona del menu a tre punti nell’angolo in alto a destra dello schermo, vedrai le opzioni per spostare la barra degli strumenti dei blocchi in alto, la modalità Spotlight, la modalità a schermo intero, passare dall’editor visivo all’editor di codice, gestire i blocchi riutilizzabili e tasti rapidi.

Accanto ad esso, vedrai un pulsante con l’icona a forma di ingranaggio. Cliccando su di esso verrà mostrato / nascosto il documento e la colonna delle impostazioni di blocco.

Nell’angolo in alto a sinistra dello schermo, ci sono alcuni altri pulsanti. Innanzitutto, da destra, vedrai il pulsante di navigazione del blocco che ti consente di saltare rapidamente a un blocco nel tuo post.

Successivamente, vedrai l’icona delle informazioni. Cliccandoci sopra mostrerai le statistiche del post come il numero di parole, paragrafi, titoli e blocchi.

Successivamente, hai i pulsanti Indietro e Avanti che ti consentono di annullare le modifiche apportate ai tuoi post prima di salvarli o pubblicarli.

Infine, hai il pulsante Aggiungi blocco (+) che ti consente di inserire blocchi nell’editor dei post.

L’editor di WordPress predefinito è abbastanza potente.

Ti invitiamo a esplorarlo da solo quando scrivi post sul blog e presta attenzione alle impostazioni dei singoli blocchi. Ogni blocco ha impostazioni diverse e qui troverai molti trucchi.

Come aggiungere un nuovo post in WordPress e utilizzare tutte le funzionalità usando l’editor classico

Se stai ancora utilizzando il vecchio editor WordPress classico , questa sezione è per te.

L’editor classico sarà supportato fino alla fine del 2021 e raccomandiamo vivamente a tutti gli utenti di creare un piano per passare al nuovo editor WordPress. Vediamo in ogni caso come aggiungere un nuovo post in WordPress e utilizzare tutte le funzionalità nell’editor classico.

Caselle del titolo e del contenuto

Nell’editor classico, le caselle del titolo e del contenuto sono le aree più evidenti nella schermata Aggiungi nuovo post (vedere lo screenshot seguente).

Il tuo potrebbe apparire leggermente diverso a seconda che tu stia usando l’ editor visivo o di testo .

Puoi passare da un visual a un editor di testo mentre scrivi un post, ma non è consigliabile cambiare in quanto ciò potrebbe incasinare la formattazione del tuo post.

Visual Editor è un editor di testo adatto ai principianti con pulsanti di formattazione e un bel layout visivo per l’area del contenuto. D’altra parte, l’editor di testo è un semplice editor di testi in cui puoi effettivamente vedere l’HTML o scriverne uno tuo.

La prima area di testo in alto è dove aggiungi il titolo del post. Se stai utilizzando la struttura URL SEO Friendly , WordPress genererà automaticamente l’URL del post in base al tuo titolo. Puoi modificare l’URL facendo clic sul pulsante Modifica.

L’area contenuto è dove scrivere il tuo post. È possibile utilizzare le opzioni di formattazione dalla barra degli strumenti o utilizzare una delle numerose scorciatoie da tastiera disponibili per accelerare il processo di scrittura.

Nell’area a piè di pagina dell’editor dei contenuti, WordPress ti mostrerà il conteggio delle parole per il tuo post. Se desideri ottenere statistiche ancora più dettagliate sul conteggio delle parole.

Mentre scrivi, WordPress salverà automaticamente una bozza del tuo post. Questo salvataggio automatico è temporaneamente archiviato nel database di WordPress.

Non appena salvi la bozza o scrivi più contenuti, WordPress pulisce la bozza temporanea di salvataggio automatico e la sostituisce con una nuova. Questo processo ti assicura di non perdere i tuoi contenuti a causa di una disconnessione Internet o di un guasto hardware. Consulta la nostra guida su come annullare le modifiche in WordPress con le revisioni post .

L’editor dei post di WordPress mostra lo stato corrente di bozza e salvataggio automatico nel piè di pagina accanto al conteggio delle parole.

Aggiungi immagini e contenuti multimediali

Tra i campi del titolo e del contenuto, c’è un grande pulsante Aggiungi media. Dovrai fare clic su di esso quando desideri caricare un’immagine o qualsiasi altro supporto sul tuo post di WordPress. Ciò avvierà l’uploader multimediale in una finestra popup.

Basta fare clic sul pulsante Seleziona file per caricare immagini o qualsiasi altro supporto sul tuo sito WordPress. Puoi anche creare gallerie di immagini e playlist audio dai file caricati.

WordPress include anche alcuni strumenti di base per la modifica delle immagini.

Opzioni di pubblicazione

La schermata di modifica post di WordPress è divisa in due colonne. La colonna a sinistra contiene il titolo del post e l’editor dei contenuti. Sul lato destro, hai diverse meta box per configurare le impostazioni dei post.

La meta box superiore in questa colonna è etichettata Pubblica (Publish). Qui è dove vengono gestite tutte le opzioni di pubblicazione per i tuoi post.

1. Il pulsante Salva bozza (Save draft) memorizza una bozza del post o della pagina su cui stai lavorando. WordPress salva automaticamente i tuoi post mentre li scrivi.

2. Il pulsante Anteprima (Preview) mostra un’anteprima dal vivo del tuo post. Puoi usarlo per vedere come apparirà il tuo post dopo la pubblicazione.

3. Stato (Status) ti consente di impostare uno stato per il tuo post. WordPress gestisce automaticamente lo stato dei post per bozze e post pubblicati. A meno che non si utilizzi un plug-in per aggiungere stati personalizzati, non è necessario preoccuparsi di questa opzione.

4. Fare clic sul collegamento Modifica accanto a visibilità per espanderlo. La prima opzione sotto visibilità ti permetterà di rendere il tuo post in primo piano in homepage (o dove inserisci l’archivio dei post). I post in evidenza in WordPress sono come contenuti in primo piano che vengono visualizzati in cima a tutti gli altri post.

5. L’opzione successiva ti consente di proteggere con password un post in WordPress .

6. La terza opzione sotto visibilità è etichettata come privata. Ciò ti consente di pubblicare privatamente un post sul tuo sito WordPress. I post privati ​​saranno visibili agli utenti che dispongono dei privilegi di modifica sul tuo sito.

7. Fai clic sul link modifica accanto a Pubblica e WordPress visualizzerà le opzioni di ora e data. Puoi utilizzare questa opzione per pianificare post o creare post datati in WordPress.

8. Sposta nel cestino consente di eliminare un post di WordPress. I post eliminati vengono archiviati nel cestino e puoi ripristinarli se necessario per un massimo di 30 giorni.

9. Infine, il pulsante di pubblicazione rende pubblico il tuo post su WordPress. Ricorda che se hai pianificato un post apparirà sul tuo sito nella data e ora pianificate.

Aggiungere categorie e tag

Puoi ordinare i tuoi post in categorie e tag. Le meta-box delle categorie e dei tag di solito appaiono nella colonna di destra sotto la meta-box pubblica.

Categorie e tag ti aiutano a organizzare i tuoi contenuti in un formato significativo e navigabile.

Non solo aiuta gli utenti a trovare facilmente i tuoi contenuti, ma migliora anche la SEO del tuo sito. Consulta la nostra guida sulla differenza tra categorie e tag e su come usarli per ordinare i tuoi contenuti.

Immagine in primo piano (Post Thumbnails)

La maggior parte dei temi WordPress supporta immagini in primo piano o pubblica anteprime per articoli. Di solito, è l’ultima casella nella colonna di destra nella schermata di modifica dei post.

Basta fare clic sul collegamento impostato per l’immagine in primo piano e si aprirà il popup caricatore multimediale. Puoi selezionare un’immagine dai tuoi caricamenti precedenti o caricare una nuova immagine dal tuo computer.

Opzioni schermo

Alcune delle opzioni nella schermata di modifica post sono nascoste per impostazione predefinita per offrire un’esperienza di modifica più chiara e semplice. Queste opzioni non sono comunemente utilizzate dai principianti. Tuttavia, potresti averne bisogno in seguito.

Basta fare clic sul pulsante Opzioni schermo nell’angolo in alto a destra della pagina. Questo mostrerà un menu con caselle di controllo accanto ai nomi delle opzioni.

Come puoi vedere alcune delle opzioni saranno già selezionate. Per gli altri, è possibile visualizzarli facendo clic sulla casella di controllo accanto al nome di un’opzione e verrà visualizzato nella pagina di modifica del post.

Diamo un’occhiata ad alcune di queste opzioni e a ciò che fanno.

Estratti (Excerpt)

Selezionando questa casella si aggiunge una meta-casella sotto l’editor dei contenuti. Puoi usare questa casella per aggiungere un breve riassunto o estratto per il tuo post.

Idealmente, dovresti visualizzare un riepilogo o un estratto per i tuoi post sulla prima pagina e sugli archivi del tuo sito. Il contenuto completo deve essere visualizzato solo sulla singola pagina del post.

Invia trackback

L’opzione Invia trackback ti consente di informare gli altri proprietari di blog che hai collegato al loro contenuto.

Se l’altro proprietario del blog esegue WordPress, non è necessario inviare loro trackback. Il tuo sito WordPress invierà loro automaticamente un ping quando pubblichi il post.

La funzionalità di trackback è utilizzata in modo improprio dagli spammer al punto che molti proprietari di siti semplicemente li disabilitano. Abbiamo un articolo su come fermare lo spam con trackback in WordPress .

Campi personalizzati

Questa opzione visualizzerà un’interfaccia utente per i campi personalizzati sotto il tuo editor di post. Puoi usarlo per inserire manualmente informazioni personalizzate nei tuoi post.

Discussione

Mentre i commenti sono un ottimo modo per coinvolgere il tuo pubblico, a volte potresti non voler avere commenti su un post o una pagina specifici.

L’opzione di discussione si trova in una meta box sotto l’editor dei post per attivare / disattivare i commenti e i pingback per il tuo post.

Poiché le pagine dovrebbero essere come pagine statiche, la maggior parte degli utenti desidera disattivare i commenti su di esse. Puoi farlo modificando ogni pagina, oppure, se vuoi disabilitarli completamente dal tuo sito, puoi vedere questo tutorial per disattivare / disabilitare i commenti sulle pagine di WordPress.

Una volta che il tuo sito WordPress avrà una certa reputazione, inizierai a ottenere un aumento dello spam nei commenti. Invece di disattivare i commenti, potresti provare questi suggerimenti e strumenti per combattere lo spam nei commenti in WordPress .

Slug

Uno slug è un titolo più pulito che può essere utilizzato negli URL.

http://example.com/2015/07/this-is-post-slug

WordPress genera automaticamente un post slug e lo visualizza come l’URL del post appena sotto il titolo del post. È possibile modificare lo slug URL facendo clic sul collegamento Modifica sotto il titolo del post.

Puoi anche abilitare l’opzione slug dalle Opzioni schermo e modificare lì il tuo slug post.

Autore

WordPress ti assegnerà automaticamente come autore del post quando crei un post. Tuttavia, a volte potresti voler mostrare un altro utente sul tuo sito WordPress come autore. L’attivazione della casella di controllo dell’autore ti consente di farlo dalla schermata di modifica post.

Opzioni aggiunte dai plugin di WordPress

Finora abbiamo spiegato solo le impostazioni predefinite di modifica post di WordPress. Molti plugin di WordPress aggiungeranno anche i propri pannelli delle impostazioni nella schermata di modifica post.

Ad esempio, il plugin Yoast WordPress SEO aggiunge il proprio pannello delle impostazioni.

Conclusione

Il motivo per cui WordPress è la piattaforma di blog più popolare è perché viene fornito con un set eccezionale di strumenti pronti all’uso per aiutarti a creare nuovi contenuti.

Tuttavia, ci sono molti altri strumenti e suggerimenti che puoi utilizzare per migliorare il contenuto del tuo blog.

Il primo consiglio che offriamo a chiunque abbia appena iniziato un blog è la coerenza. Assicurati di pubblicare regolarmente post di blog. Puoi pianificare un calendario editoriale e poi attenerti ad esso.

Ti consigliamo di iniziare con 1 o 2 post a settimana e di aumentare gradualmente il tuo ritmo.

Dovrai anche imparare come promuovere i tuoi post e tenere traccia delle cose. Puoi visionare i nostri articoli di marketing e i nostri articoli sulla SEO per il tuo sito.

E’ tutto! Speriamo che questo articolo ti abbia aiutato a imparare come aggiungere un nuovo post in WordPress e utilizzare tutte le funzionalità come un professionista. Potresti anche consultare la nostra guida SEO WordPress definitiva per ottenere più traffico di ricerca sul tuo sito.

Related Posts