come-aumentare-il-traffico-del-tuo-blog-con-24-consigli

Iniziare un blog di questi tempi è diventato facile con piattaforme come WordPress. Tuttavia, una volta che è attivo e funzionante, la prossima grande sfida che hai è quella di capire come aumentare il traffico del tuo blog o sito Web.

Non preoccuparti, non è necessario essere un guru del marketing per promuovere il tuo blog. Puoi aumentare facilmente il traffico del tuo blog per attirare più visitatori utilizzando alcune best practice comprovate.

In questa guida condivideremo alcuni dei suggerimenti più semplici e testati per farti capire come aumentare il traffico del tuo blog: abbiamo fatto del nostro meglio per rendere questa la guida più completa su come aumentare il traffico del tuo blog, in modo da poter avere una strategia olistica del traffico blog per la tua azienda.

1. Crea profili di pubblico per comprendere i tuoi utenti

Prima di iniziare a creare contenuti per il tuo blog, è importante dedicare un po ‘di tempo alla comprensione del pubblico di destinazione e di ciò che stanno cercando.

Puoi creare rapidamente un framework per il pubblico rispondendo alle seguenti domande:

  • chi è il tuo pubblico di riferimento?
  • Quali problemi stanno affrontando che puoi aiutare a risolvere?
  • Che tipo di contenuto stanno cercando?
  • Come avrebbero idealmente cercato di trovare le risposte alle loro domande?

Rispondere a queste domande ti aiuterà a ottenere un’immagine più chiara del tuo pubblico di destinazione.

Puoi anche approfondire aggiungendo ulteriori domande personalizzate come:

  • Quanti anni hanno?
  • Quali sono le loro professioni?
  • Qual è il loro livello di istruzione?
  • Qual è il loro livello di competenza nell’oggetto del tuo blog?

2. Esegui ricerche per parole chiave per pianificare la tua strategia di contenuto

La ricerca per parole chiave è una tecnica utilizzata dai creatori di contenuti e dagli esperti SEO. Ti aiuta a scoprire parole e frasi specifiche che gli utenti digitano su Google e altri motori di ricerca per trovare il contenuto che stanno cercando.

Normalmente, i principianti fanno affidamento sulle loro ipotesi migliori durante la creazione di contenuti. Come puoi immaginare, questa strategia non è un successo.

Se utilizzi la strategia “ipotesi”, molti dei tuoi articoli probabilmente non funzioneranno bene nei motori di ricerca. Semplicemente perché nessuno sta cercando le parole chiave che hai usato, oppure c’è troppa concorrenza per quelle parole chiave.

Effettuando una ricerca adeguata delle parole chiave, otterrai i seguenti vantaggi:

  • Scoprire i termini di ricerca reali che le persone stanno cercando
  • Trovare idee di contenuto uniche per termini di ricerca popolari
  • Imparare dai tuoi concorrenti e batterli con contenuti migliori
  • Creare una serie di articoli-pilastro per indirizzare il traffico costante verso il tuo blog

Ora la domanda è come si fa effettivamente la ricerca di parole chiave? Fortunatamente, non è così difficile come si potrebbe pensare.

Esistono molti strumenti gratuiti e a pagamento che possono aiutarti a fare una ricerca adeguata delle parole chiave.

Tutto quello che dovresti fare è inserire una parola chiave, l’URL di un blog / sito Web della concorrenza per scoprire altre idee per le parole chiave.

3. Crea un calendario editoriale

Una volta effettuata la ricerca per parola chiave, probabilmente ti verranno in mente tonnellate di idee per post di blog.

A volte, l’ampio elenco di parole chiave può sopraffare i principianti a un punto in cui semplicemente si arrendono.

Per assicurarti che ciò non ti accada, ti consigliamo di creare un calendario editoriale. Ricorda, nessun grande blog è stato creato in un giorno. Ci vuole tempo e sforzi costanti per creare un blog di successo .

La creazione di un calendario editoriale ti aiuterà a creare e rispettare il piano.

Ci sono molti strumenti utili che puoi usare come Asana e Trello per citarne alcuni.

Questi strumenti sono dotati di un potente set di funzionalità che ti aiuteranno a rimanere al top del tuo piano.

L’obiettivo è organizzare, creare una visione ad ampio raggio della tua strategia ed essere più produttivo.

Ecco alcuni suggerimenti per gestire il flusso di lavoro editoriale in modo più efficiente.

  • Non essere troppo duro con te stesso. Inizia con due articoli a settimana e aumenta gradualmente il ritmo quando puoi.
  • Sii coerente con il tuo programma di pubblicazione. Assicurati di seguire il tuo calendario e pubblicare contenuti regolarmente come pianificato.
  • Aggiungi note, idee per le parole chiave e contorni al tuo calendario. Questo ti aiuterà a produrre contenuti di qualità migliore quando ti siedi per scrivere.
  • Usa colori, tag, categorie e altre funzionalità nell’app calendario per renderla più visiva e organizzata.

4. Creare contenuti utili e completi

La cosa più importante che gli utenti e i motori di ricerca cercano è il contenuto di buona qualità.

Per un blog, un contenuto di qualità è di solito un articolo completo su un argomento specifico che copre tutti i dettagli. Questo lo rende estremamente utile per gli utenti.

Questi articoli completi sono noti come “articoli pilastro”. Altri esperti possono riferirsi a loro come contenuti di punta o articoli fondamentali.

Fondamentalmente, questi sono i tuoi articoli più importanti. È necessario scegliere la parola chiave più promettente e quindi fornire quante più informazioni possibili in un articolo di lunga durata.

Dovresti creare il maggior numero possibile di articoli pilastro per coprire tutte le parole chiave importanti nel tuo settore.

Di seguito sono riportati alcuni suggerimenti da tenere a mente durante la creazione del contenuto pilastro:

  • Il contenuto pilastro potrebbe essere qualsiasi tipo di articolo. Ad esempio, una guida pratica, tutorial, articolo di confronto, opinione, un listino e così via.
  • La differenza tra il contenuto pilastro e altri articoli è che i tuoi articoli pilastro sono più completi e forniscono informazioni approfondite sull’argomento.
  • Gli articoli pilastro non dipendono dal tempo. Sono sempreverdi e sempre utili. Sebbene ti consigliamo di tenerli aggiornati con nuove informazioni per rimanere aggiornato sui risultati di ricerca.

Tratteremo altri suggerimenti più avanti in questo articolo che ti aiuteranno a creare articoli pilastro di alta qualità per ottenere più traffico dai motori di ricerca.

5. Rendi leggibili i tuoi contenuti

Come accennato in precedenza, i motori di ricerca e gli utenti amano articoli più lunghi e completi che forniscono tutte le informazioni di cui hanno bisogno.

Ora il problema è che gli umani hanno un breve intervallo di attenzione.

Una leggera difficoltà nella lettura o nella comprensione scoraggerà i tuoi utenti e se ne andranno senza guardare tutte le informazioni utili che hai offerto.

Per risolvere questo problema prima che accada, è necessario rendere tutto il contenuto facile da leggere.

Un buon punto di partenza potrebbe essere quello di presentare il tuo articolo in frasi di dimensioni ridotte usando un tono amichevole e molte immagini.

Di seguito sono riportati solo alcuni suggerimenti di base per rendere i tuoi contenuti più leggibili e intuitivi.

  • Usa frasi e paragrafi più piccoli. Ciò lascia molto spazio bianco attorno al testo, facilitando la lettura.
  • Cerca di migliorare la tipografia (i font) usando caratteri più leggibili, caratteri grandi e interlinea.
  • Controlla il punteggio di leggibilità dei tuoi contenuti. Yoast SEO è dotato di uno strumento integrato per questo, puoi anche trovare tonnellate di altri controlli di leggibilità online
  • Usa un correttore grammaticale.
  • Usa immagini, schermate, video, infografiche e altri elementi visivi. Questi elementi multimediali rendono il tuo articolo estremamente coinvolgente e più facile da leggere.

6. Impara e applica le basi SEO per aumentare il traffico del tuo blog

SEO è un insieme di pratiche che ti aiutano a rendere il tuo sito web più amico dei motori di ricerca. Non è necessario essere un “SEO Guru” per migliorare il tuo sito web.

Contrariamente alla credenza popolare, chiunque può fare SEO per i propri siti Web senza assumere un esperto. Ci sono molti strumenti e plugin SEO , consigli gratuiti e tutorial passo-passo disponibili che puoi usare.

Ti consigliamo di utilizzare il plugin Yoast SEO per tutti i siti Web WordPress. È lo strumento SEO e di ottimizzazione del sito web più completo. La versione gratuita include tutte le funzionalità SEO di cui avrai bisogno sul tuo sito web.

Puoi imparare tutto ciò che devi sapere sul SEO, nella nostra guida SEO completa di WordPress. Include istruzioni dettagliate ed è esattamente la stessa configurazione SEO che utilizziamo sul nostro sito web.

7. Impara a scrivere titoli accattivanti

Quando gli utenti trovano i tuoi contenuti nei risultati di ricerca o nei feed RSS, la prima cosa che vedono è il titolo dell’articolo.

Un titolo di post accattivante si distingue e ottiene più clic. Considerando che un titolo semplice e noioso viene ignorato e gli utenti probabilmente lo scorreranno. Questo rende i titoli molto importanti.

Devi imparare a scrivere titoli migliori per i post che catturino l’attenzione dell’utente e ottengano più clic, se vuoi aumentare il traffico del tuo blog.

Fortunatamente, gli esperti hanno fatto ricerche sui titoli per molto tempo e puoi trarre vantaggio dai loro risultati.

Questi sono i mattoni fondamentali di un titolo efficace:

  • Un buon titolo innesca una risposta emotiva (gioia, sorpresa, shock, curiosità, paura, eccitazione, avidità, ecc.).
  • Offre agli utenti una ricompensa e un valore
  • Promuove il contenuto includendo parole chiave target

I copywriter usano parole di potere per innescare risposte emotive. Dicono agli utenti perché l’articolo è prezioso o cosa otterranno facendo clic sul titolo.

Infine, un buon titolo include un invito all’azione per gli utenti che è spesso sottile e talvolta implicito.

8. Rendi il collegamento interno tra le pagine un’attività di routine

Ora che hai iniziato a creare buoni contenuti, è importante collegare i tuoi articoli ai post del tuo blog esistenti. Questo si chiama collegamento interno e svolge un ruolo enorme nel SEO.

Ecco perché il collegamento interno è così importante:

  • I link interni aiutano Google a comprendere il contesto e le relazioni tra i diversi articoli sul tuo sito web. Quindi utilizza queste informazioni come segnali di classificazione.
  • I collegamenti interni, se posizionati strategicamente e nel contesto, possono aiutarti ad aumentare le visualizzazioni di pagina e ridurre la frequenza di rimbalzo.
  • È più difficile chiedere a siti Web di terzi di collegarsi ai tuoi articoli. È molto più semplice creare collegamenti sul tuo sito.

Ti consigliamo di prendere l’abitudine di collegarti ai tuoi articoli più vecchi dai tuoi nuovi articoli.

9. Inizia a generare più backlink

Un backlink è un link in entrata ai tuoi contenuti da un sito Web esterno. I backlink sono uno dei segnali più influenti nelle classifiche di Google.

Ottenere backlink da siti Web e blog affidabili è molto difficile. Non solo per i principianti, anche i blogger esperti hanno difficoltà con esso.

Ecco alcuni suggerimenti per ottenere backlink di qualità al tuo sito Web:

  • Contatta influencer e blog affidabili nel tuo settore, quindi informali sui contenuti specifici del tuo sito Web che potrebbero voler collegare.
  • Scrivi post come ospite su altri blog e siti Web.
  • Intervista a influencer e blogger sul tuo blog. Probabilmente vorranno far sapere ai loro utenti di venire a dare un’occhiata alla loro intervista e otterrai un backlink.
  • Il modo più semplice per ottenere un backlink è aggiungere un link al tuo sito Web su tutti i profili dei social media.

10. Aggiungi immagini, grafici e infografiche per creare contenuti visivamente attraenti

Nel passaggio 5, abbiamo menzionato che l’aggiunta di immagini e grafici ai tuoi articoli li rende più leggibili.

Poiché gli elementi visivi sono così importanti, crediamo che meritassero il loro posto in questo elenco.

Come esseri umani, il nostro cervello preferisce elementi visivi. Amiamo i colori e gli oggetti perché l’estetica innesca risposte emotive nel nostro cervello. Questo ci rende più coinvolti e immersi.

Alla gente piace guardare le infografiche perché rendono le informazioni coinvolgenti e facili da consumare.

Le immagini nei post del tuo blog catturano l’attenzione dell’utente e aiutano a concentrarsi non solo sull’elemento visivo ma anche sul testo che lo circonda.

Se hai appena iniziato, è importante sapere che non puoi semplicemente utilizzare qualsiasi immagine che vedi su Internet. Le immagini sono protette da copyright e il furto di materiale protetto da copyright può avere gravi conseguenze.

Idealmente, si desidera utilizzare le proprie immagini, grafica e fotografie, ma non tutti i blogger sono grafici o fotografi.

Fortunatamente, ci sono così tante grandi risorse per trovare immagini esenti da royalty e ci sono persino strumenti che puoi usare per creare facilmente la tua grafica.

Per approfondire il discorso immagini e infografiche ti rimandiamo alle seguenti guide:

11. Aggiungi video ai tuoi articoli

I video sono la forma di contenuto di maggior successo su Internet. Gli utenti trascorrono più tempo sui post di blog contenenti video che solo testo e immagini.

Aggiungere video ai tuoi articoli in WordPress è semplicissimo. Tuttavia, non dovresti mai caricare video su WordPress perché non è ottimizzato per lo streaming di video.

Un video ospitato sul tuo server di hosting WordPress occuperà troppe risorse e l’esperienza dell’utente sarebbe terribile.

Il modo migliore per aggiungere video al tuo sito WordPress è caricarli su YouTube e quindi incorporarli nei post del tuo blog.

Questo ti dà ancora più visibilità poiché YouTube stesso è il secondo motore di ricerca più grande del mondo e una popolare piattaforma di social media.

Esistono molti modi per creare facilmente contenuti video per il tuo sito Web. Ecco alcuni con cui puoi iniziare:

  • È possibile creare presentazioni di esercitazioni con istruzioni voice over
  • È possibile creare screencast
  • Registra interviste con altri blogger e influencer nel tuo settore
  • Diventa un vlogger aggiungendo i tuoi video girati in modalità selfie

Per l’editing video, se si utilizza Mac, iMovie è perfettamente in grado di eseguire modifiche video di base. Gli utenti Windows possono utilizzare software di editing video gratuiti come Lightworks o Shotcut per l’editing di base.

12. Utilizzare il contenuto generato dall’utente

Il contenuto generato dall’utente è fondamentalmente qualsiasi contenuto generato sul tuo sito Web a seguito dell’attività dell’utente. Ciò include commenti, testimonianze, post degli ospiti, recensioni degli utenti e altro.

I contenuti generati dagli utenti ti aiutano a portare più traffico sul tuo sito web perché offrono agli utenti più opportunità di partecipare e di essere coinvolti.

Gli utenti hanno maggiori probabilità di restituire, condividere e persino acquistare dal tuo sito Web quando trascorrono più tempo su di esso.

Esistono molti tipi diversi di contenuti generati dagli utenti che è possibile aggiungere. Devi scegliere ciò che funziona meglio per il tuo blog e iniziare da lì.

Per ulteriori idee, consulta la nostra guida su come utilizzare i contenuti generati dagli utenti in WordPress per far crescere il tuo sito web.

13. Mantieni pulito e ordinato il design del tuo sito web

Ci sono molti fantastici temi WordPress disponibili sul mercato. Il problema è che molti principianti vogliono usare un tema con tutte le campane e fischietti. Questi temi non sono sempre il design perfetto per il tuo sito web.

La cattiva progettazione del sito Web impedisce agli utenti di dedicare più tempo al tuo blog, riducendo le visualizzazioni di pagina.

Considerando che un buon design li aiuta a scoprire più contenuti, esplorare diverse sezioni e trascorrere più tempo.

Ci viene spesso chiesto dagli utenti come scegliere il tema migliore ? La nostra risposta è cercare sempre la semplicità.

Un tema semplice, pulito e funzionale fa una buona prima impressione e offre la migliore esperienza utente.

14. Ottimizza la velocità del sito Web per caricare le tue pagine più velocemente

In questa era di gratificazione istantanea, nessuno vuole attendere il caricamento di un sito Web. Se il tuo sito Web è lento, gli utenti semplicemente lasceranno il tuo sito Web prima ancora che si carichi.

I motori di ricerca come Google considerano anche la velocità del sito Web e il tempo di caricamento della pagina come uno dei principali fattori di classifica.

Per essere sicuro che il tuo sito web si carichi velocemente, devi ottimizzare le prestazioni di WordPress. Ciò significa che è necessario utilizzare la memorizzazione nella cache, evitare inutili gonfiori e ottimizzare le immagini.

Abbiamo preparato una guida passo passo all’ottimizzazione delle prestazioni di WordPress che ti aiuterà ad accelerare il tuo sito Web.

15. Crea subito la tua lista e-mail

La maggior parte dei principianti trascorre troppo tempo a portare nuovi utenti sul proprio sito Web. Tuttavia, poi, oltre il 70% degli utenti che abbandonano il tuo sito Web non tornerà mai più.

Il trucco per aumentare il traffico del tuo blog NON è solo quello di ottenere nuovi visitatori, ma devi anche far tornare visitatori esistenti.

Come si fa a garantire che gli utenti tornino al tuo sito Web? Lo fai chiedendo loro di iscriversi al tuo blog.

Gli utenti possono iscriversi ai profili di social media del tuo sito Web. Tuttavia, la maggior parte dei social network limita la tua portata e i tuoi utenti possono vedere solo alcuni dei tuoi contenuti.

Questo è il motivo per cui è necessario iniziare a costruire la tua lista e-mail.

La cosa migliore della tua lista e-mail è che la possiedi. Nessuno può limitare la tua portata e ottieni l’accesso diretto alle caselle di posta dell’utente.

L’email marketing è lo strumento di marketing più conveniente ed altamente efficace a tua disposizione.

Stai perdendo potenziali abbonati ogni giorno senza un elenco di email.

Una volta che hai un elenco e-mail, puoi inviare newsletter periodiche via e-mail per attirare più visitatori sul tuo blog.

16. Condividi automaticamente i tuoi post sul blog

Quando sottolineiamo che dovresti creare un elenco di e-mail, non intendiamo che dovresti smettere di creare un follower sui social media.

Anzi, al contrario, vogliamo che tu continui a costruire un social media seguendo tutte le importanti piattaforme social e persino a trovare nuove piattaforme di nicchia che puoi esplorare.

Il problema con i siti Web di social media è che devi pubblicare regolarmente contenuti per mantenere attivi i tuoi profili e indirizzare il traffico verso il tuo blog.

Se lo fai manualmente, presto passerai molto tempo a condividere i contenuti.

È qui che entra in gioco IFTTT . È un servizio online gratuito che ti consente di condividere automaticamente i post del tuo blog WordPress sui siti di social media.

17. Esplora altri social network

Ci sono così tanti siti web di social media là fuori, ma la maggior parte di noi trascorre tutto il nostro tempo su alcune delle migliori piattaforme come Facebook e Twitter.

Ovviamente, vuoi concentrarti su di loro per indirizzare più traffico al tuo blog.

Tuttavia, a seconda degli argomenti del tuo blog, potresti avere più successo su altre piattaforme social meno affollate.

Ad esempio, se il tuo blog riguarda la creazione di attività commerciali, potresti trovare utenti più coinvolti su LinkedIn.

Se gestisci un blog su stile di vita o un blog di moda, allora Instagram potrebbe essere la piattaforma su cui dovresti concentrarti.

Puoi sempre passare del tempo su Quora per rispondere alle domande degli utenti, in modo da creare backlink e aiutare ad aumentare il traffico del blog.

Ti consigliamo di provare a passare più tempo su altri social network oltre ai big. Potresti trovare un pubblico più appassionato e un seguito più grande che lì.

18. Partecipa a comunità online

Le community online sono un’ottima fonte di traffico principalmente perché hanno già coinvolto utenti interessati agli argomenti di cui stai discutendo sui tuoi blog.

Puoi trovare community più piccole su Reddit, gruppi di LinkedIn, gruppi di Facebook, community di YouTube e altro ancora.

Suggerimento: non iniziare a pubblicare link ai tuoi articoli. Questo si chiama spamming e i moderatori ti bloccheranno istantaneamente.

Dovresti dedicare un po ‘di tempo a costruire reputazione, rispondere a domande, partecipare a discussioni e quindi condividere il tuo sito Web solo se è appropriato.

19. Crea i tuoi gruppi online

Un altro modo per creare un seguito appassionato attorno al tuo blog è quello di avviare il tuo gruppo online. Puoi utilizzare piattaforme gratuite come Facebook o LinkedIn e invitare i tuoi utenti a partecipare.

Man mano che la tua comunità cresce, lo fa anche la tua influenza. I partecipanti attivi nel tuo gruppo ti aiuteranno in modo proattivo a promuovere il tuo blog sui propri profili di social media.

Dopo qualche tempo, questa piccola comunità può diventare un’importante fonte di traffico per il tuo blog.

20. Partecipa a siti Web di domande e risposte

Potresti aver notato che a volte risposte vecchie di siti Web come Stack Exchange, Quora o TripAdvisor superano comunque i blog più affermati nei risultati di ricerca.

I siti Web di domande e risposte sono una delle più grandi comunità online su Internet.

Il vantaggio di rispondere alle domande su queste piattaforme è che la tua risposta rimarrà attiva per molto tempo, il che significa che può diventare una fonte regolare di traffico sul tuo blog.

Ancora una volta, non ti consigliamo di andare lì per pubblicare i tuoi link. Invece, dovresti scrivere risposte dettagliate reali con collegamenti ai post del tuo blog solo se si adattano al contesto.

21. Trova e interagisci con gli influencer sui social media

Gli influencer possono aiutarti a promuovere il tuo blog e possono aumentare significativamente il traffico del tuo sito web.

Tuttavia, il problema è che molti influencer ricevono già tonnellate di messaggi. Dato che sei un nuovo blogger, presumono che probabilmente non hai nulla da offrire in cambio.

Quindi, come si ottiene l’attenzione di un influencer? Ancora più importante, come li fai promuovere il tuo blog?

Innanzitutto, devi iniziare una conversazione con loro sui social media.

Quindi, condividi i loro contenuti con i tuoi commenti, rispondi alle loro discussioni, lascia commenti sui loro post sul blog.

Assicurati che ciascuna delle tue interazioni aggiunga valore alla loro discussione.

Gli influenzatori lo adorano quando gli utenti apprezzano i loro sforzi. Si accorgeranno e si ricorderanno di te. Una volta stabilita una relazione, puoi avvicinarti a loro per darti consigli.

Sembra un sacco di lavoro, ma ti aiuta a costruire relazioni che sono reciprocamente redditizie.

22. Usa le prove sociali per ottenere più traffico

Gli esseri umani sono animali sociali. Ci piace conoscere le esperienze di altre persone e usarle per prendere le nostre decisioni.

È necessario utilizzare le cosiddette prove sociali (voti, giudizi, testimonianze,…)  sul tuo sito Web, sui profili dei social media, nei tweet e nelle e-mail per promuovere il tuo blog.

Ora ti starai chiedendo, e se avessi appena iniziato? Come posso sfruttare la prova sociale sul mio blog?

Esistono molti modi per sfruttare la prova sociale, anche su un nuovo blog.

  • Aggiungi un modulo di feedback e chiedi agli utenti di lasciare un feedback che puoi condividere sul tuo blog.
  • Avvicinati direttamente agli utenti e raccogli testimonianze
  • Chiedi agli utenti di valutare i tuoi articoli
  • Chiedi agli utenti di scrivere recensioni
  • I numeri sono caramelle per il cervello. Condividi i tuoi conteggi sui social media , i conteggi degli iscritti alla lista e-mail e altri numeri come prove sociali.

Non preoccuparti se i tuoi numeri non sono grandi come altri blog di successo, restano comunque potenti prove sociali.

23. Traccia le classifiche delle parole chiave del tuo sito web

Dopo aver iniziato a creare contenuti e promuoverli, è necessario tenere traccia del rendimento di ciascun articolo. Inoltre, per quali parole chiave è classificata.

Puoi farlo con uno strumento chiamato Google Search Console. È uno strumento gratuito fornito da Google che ti aiuta a vedere come sta andando il tuo sito Web in Ricerca Google. Abbiamo una guida completa di Google Search Console che ti insegnerà come utilizzare questo strumento immensamente potente, come un Pro.

Successivamente, si desidera monitorare i siti Web della concorrenza. Google Search Console non ti dirà chi ha un posizionamento più alto di te e perché.

Per questo, avrai bisogno di strumenti come SEMRush . Utilizzandolo è possibile ottenere informazioni dettagliate sui concorrenti, sulle loro parole chiave principali e su ciò che è necessario fare per superarli.

24. Tieni traccia del traffico del tuo sito web e del coinvolgimento degli utenti

Ora che hai iniziato a ricevere traffico, devi sapere da dove provengono i tuoi utenti e cosa fanno quando si trovano sul tuo sito web. Senza questi dati, non puoi valutare la tua strategia o pianificare le tue prossime mosse.

È qui che entra in gioco Google Analytics .

Tiene traccia dei visitatori del tuo sito Web e ti aiuta a visualizzare i rapporti sul traffico, il coinvolgimento e altre attività degli utenti sul tuo sito Web. Per istruzioni, consulta il nostro tutorial passo-passo su come installare Google Analytics in WordPress .

Il più grande vantaggio dell’utilizzo di Google Analytics è che puoi vedere cosa stanno facendo i tuoi utenti quando visitano il tuo sito web. Consulta il nostro articolo su come utilizzare Google Analytics per tenere traccia del coinvolgimento degli utenti sul tuo sito Web.

Conoscere questi dati ti aiuta a raddoppiare ciò che funziona e a smettere di fare ciò che non funziona.

E’ tutto! Speriamo che questi suggerimenti ti abbiano aiutato a capire come aumentare il traffico del tuo blog.

Related Posts