come-creare-un-generatore-di-password-casuali

Condividi questo contenuto!

In questo tutorial ti spiegheremo come creare un generatore di password casuali con Excel.

I lettori abituali di B-Fast sanno che consigliamo vivamente di utilizzare una password complessa e univoca per ogni sito Web e che l’unico modo per farlo è con l’aiuto di un gestore di password.

Il caricamento in quello strumento con tutte le tue password è un buon inizio, ma il lavoro non si ferma qui. Non sei completamente protetto finché non sostituisci ogni password debole e riutilizzata con una password univoca che nessuno potrebbe indovinare e che nemmeno tu potresti ricordare. Un attacco di cracking della password brute force potrebbe colpire una password come Rover, ma fallirà quando la password è qualcosa come ApiDiS57IhY1M # t% qIEg.

Dove prendi le tue password?

La domanda è: dove prendi quelle password casuali? Quasi ogni gestore di password viene fornito con il proprio generatore di password casuali, alcuni dei quali sono migliori di altri. Nella maggior parte dei casi, tuttavia, il programma utilizza quello che viene chiamato algoritmo pseudo-casuale.

In teoria, un hacker che conosce l’algoritmo e ha accesso a una delle tue password generate potrebbe replicare tutte le password generate successive (anche se sarebbe abbastanza difficile). Se sei abbastanza paranoico, potresti voler creare il tuo generatore di password casuali. Possiamo aiutarti a costruirlo utilizzando Microsoft Excel.

Alcune attività di sicurezza sono innegabilmente oltre il regno del fai-da-te, è vero. Non costruirai la tua rete privata virtuale, o VPN, per esempio. Ma creare un generatore di password casuali con Excel non richiede conoscenze avanzate, solo la capacità di seguire le istruzioni. Non usa macro o cose fantasiose, solo le normali funzioni di Excel.

Si noti che questo progetto si basa necessariamente sull’algoritmo pseudo-casuale di Excel. La differenza qui è che i malintenzionati possono studiare il generatore di password incorporato in qualsiasi gestore di password disponibile pubblicamente, mentre non hanno accesso a quello costruito in casa.

Creare lo scaffold del generatore di password

Per prima cosa, creiamo lo scaffold che inquadrerà il nostro generatore di password, ovvero le etichette e i componenti statici. Per favore metti le cose esattamente nelle celle che descrivo, così le formule funzioneranno. Una volta che funziona, puoi modificarlo per renderlo totalmente tuo.

Nella cella B1, inserisci “Generatore di password casuali (Random Password Generator)” o qualsiasi titolo desideri per il tuo progetto.

Partendo dalla cella B3 e scendendo verso il basso, inserisci le etichette “Lunghezza (Length)“, “Lettere maiuscole (Uppercase letters)“, “Lettere minuscole (Lowercase letters)“, “Cifre (Digits)” e “Caratteri speciali (Special characters)“.

Salta la cella B8, inserisci “Premi F9 per rigenerare (Press F9 to regenerate)” in B9 e “PASSWORD” in B10.

Dovrebbe assomigliare all’immagine qui sotto.

Nella cella C3, inserisci 16 o la lunghezza della password predefinita preferita.

Immettere “Sì (Yes)” nelle quattro celle successive sotto di esso.

Ora inserisci l’intero alfabeto maiuscolo nella cella D4 e l’intero alfabeto minuscolo in D5.

Immettere le 10 cifre in D6 e tutti i caratteri speciali che si desidera utilizzare in D7.

Nota: inserisci lo 0 per ultimo, non per primo, nell’elenco delle cifre, altrimenti Excel lo eliminerà.

Lo scaffold completato dovrebbe assomigliare a questo:

Aggiungere le formule che generano la password

Per iniziare, dobbiamo creare una stringa di testo che includa tutti i caratteri che abbiamo scelto di utilizzare. La formula per farlo sembra un po’ complicata, ma in realtà è solo lunga. Inserisci questa formula nella cella D8:

= IF (C4 = “Yes”, D4, “”) e IF (C5 = “Yes”, D5, “”) & IF (C6 = “Yes”, D6, “”) e IF (C7 = “Yes”, D7, “”)

L’operatore & unisce stringhe di testo. Ciò che dice questa formula è che, per ciascuno dei quattro set di caratteri, se la cella adiacente contiene Yes, includi il set di caratteri. Ma se quella cella contiene qualcosa tranne Yes (indipendentemente dalle lettere maiuscole o minuscole), non includerla. Provalo ora; modifica alcune delle celle Yes su No. La stringa di caratteri disponibili cambia per corrispondere a ciò che hai fatto.

Segue la formula per generare una password casuale. Nella cella C10, inizia con questa versione preliminare:

= MID (D8, RANDBETWEEN (1, LEN (D8)), 1)

La funzione LEN restituisce la lunghezza di qualunque valore tu le passi, in questo caso la lunghezza della stringa di caratteri disponibili. Chiamare RANDBETWEEN non sorprendentemente restituisce un numero casuale tra i due numeri che gli dai, in questo caso uno e la lunghezza. E la funzione MID restituisce una parte della stringa di input a partire dal primo numero passato e continua per il numero di caratteri specificato, in questo caso solo uno.

Quindi, questa formula restituisce un carattere casuale dal set di caratteri disponibile. La pressione di F9 indica a Excel di ricalcolare tutte le funzioni; provalo un paio di volte e guarda il cambio di carattere casuale.

Ovviamente questo è solo un carattere, non un’intera password. Il passaggio successivo è un po’ faticoso, ma in realtà non difficile.

Fare clic nella barra delle funzioni per modificare l’ultima voce, aggiungere un carattere & alla fine, evidenziarlo tutto tranne il segno di uguale e premere Ctrl + C per copiarlo negli appunti. Diciamo che vogliamo una lunghezza massima della password di 40 caratteri. Quindi, premi Ctrl + V 39 volte. Elimina la e commerciale finale, premi Invio e il gioco è fatto.

generatore-di-password-casuali-personalizzato

Bene, hai quasi finito. Come scritto, questo generatore di password crea sempre password di 40 caratteri. Dobbiamo ridurre il suo output alla lunghezza specificata. Salva il tuo lavoro a questo punto, perché modificherai quella formula lunga un miglio; non vorresti cancellarla per sbaglio.

Seleziona la formula che genera la password e fai clic nella barra della formula subito dopo il segno di uguale.

Suggerimento: premendo Ctrl + Alt + U a questo punto si ingrandisce la barra della formula. Digita LEFT seguito da una parentesi aperta. Scorri fino alla fine della formula e digita una virgola, C3 e una parentesi chiusa.

Ora la formula ridurrà la password alla lunghezza che hai scelto.

Ottimizzazione del generatore di password

Il generatore di password è completamente funzionante a questo punto. Se sei soddisfatto così com’è, fantastico: l’hai fatto. Ma se sei interessato, puoi migliorarne l’aspetto e la funzionalità in diversi modi.

Per i principianti, fai clic con il pulsante destro del mouse sulla D nella parte superiore della colonna D e scegli Nascondi dal menu. Ora non è necessario visualizzare gli elenchi dei set di caratteri e i calcoli intermedi.

In genere, si desidera impostare i limiti superiore e inferiore per la lunghezza in un generatore di password. Inoltre, se si immette qualcosa di diverso da un numero nel campo Lunghezza, la formula non riesce. Noi possiamo aggiustarlo. Fare clic sulla cella C3, che definisce la lunghezza, fare clic su Dati nella barra multifunzione e selezionare Convalida dati. Se non vedi l’etichetta di convalida dei dati, allarga il foglio di lavoro.

Nel popup risultante, fai clic sul menu a discesa in Consenti Allow) e scegli Numero intero (Whole Number).

Deseleziona la casella vuota Ignora e imposta il minimo su 8 e il massimo su 40. Quando appare come lo screenshot qui sopra, fai clic sulla scheda successiva, Inserisci messaggio (Input message). Come messaggio di input, digitare “Immettere una lunghezza compresa tra 8 e 40“. Copia il testo negli appunti e incollalo nel campo Messaggio di errore della scheda Avviso di errore (Error Alert), quindi fai clic su OK.

Ora, quando fai clic sulla cella Lunghezza (Length), viene richiesto di inserire la lunghezza corretta e, se si commette un errore, viene visualizzato un messaggio di errore informativo.

Pronto per un’ultima modifica? Immettere “Sì (Yes)” nella cella E1 e “No” appena sotto. Fare clic nella cella C4, la cella appena a destra dell’etichetta Lettere maiuscole (Uppercase letters). Ancora una volta fai clic su Dati nella barra multifunzione e seleziona Convalida dati. Scegli Elenco dal menu a discesa, deseleziona Ignora vuoto (Ignore blank), fai clic nella casella Origine ed evidenzia le celle E1 ed E2. Nella scheda Messaggio di input, immettere “Sì o No” come messaggio. Nella pagina Avviso di errore, immettere “Sì o No” come messaggio di errore. Fare clic su OK per terminare. Copia questa cella nelle tre celle sottostanti.

Questo è tutto! Ora quelle quattro celle accettano solo Sì o No come valori. Meglio ancora, ognuno ha ora acquisito un elenco a discesa che ti consente di scegliere uno di quei valori.

Ora che hai finito, fai clic con il pulsante destro del mouse sulla grande E nella parte superiore della colonna E e scegli Nascondi, in modo da non vedere le celle che alimentano il sistema di convalida dei dati.

A questo punto potresti voler essere creativo e aggiungere la formattazione per rendere il tuo generatore di password meno industriale. Scegli i caratteri che ti piacciono, aggiungi il colore, regola le cose finché non ti stanno benissimo.

Infine, blocchiamolo, in modo da non distruggere accidentalmente una formula inserendo i dati nella cella sbagliata. Evidenzia le celle da C3 a C7 (che è la cella della lunghezza più le quattro celle sì / no), fai clic con il pulsante destro del mouse e scegli Formato celle. Fare clic sulla scheda Protezione e deselezionare la casella di controllo Bloccato, quindi fare clic su OK. Fare clic su Revisiona nella barra multifunzione e fare clic su Proteggi foglio. Basta fare clic su OK per accettare le impostazioni nella finestra di dialogo risultante; non stai cercando di proteggere il foglio con una password, ma semplicemente di proteggerlo da errori di battitura. Salva il risultato.

random-password-generator

Sia che tu abbia usato la versione essenziale o che abbia applicato le modifiche fantasiose, ora hai un generatore di password che hai scritto tu stesso.

È vero, Excel utilizza un generatore di numeri pseudo-casuali, ma puoi aggiungere la tua casualità toccando ripetutamente F9 prima di accettare la password generata. E mentre un hacker potrebbe lavorare per decodificare il generatore di password in un prodotto di gestione delle password utilizzato da milioni di persone, la tua utility personalizzata non è sul radar.

E’ tutto. Speriamo che questo tutorial ti abbia aiutato a capire come creare un generatore di password casuali con Excel.

Dichiarazione sulla trasparenza: il contenuto di B-Fast è supportato dal lettore, il che significa che se fai clic su alcuni dei collegamenti in questo post, potremmo guadagnare una piccola tassa di riferimento. Tieni presente che raccomandiamo solo prodotti che utilizziamo noi stessi e / o che riteniamo possano aggiungere valore ai nostri lettori.

Condividi questo contenuto!

Related Posts