In questa guida ti mostreremo come installare WordPress in una sottodirectory senza influire sul nome di dominio principale.

L’installazione di WordPress in una sottodirectory ti consente di eseguire più istanze di WordPress sotto lo stesso dominio o anche un nome di sottodominio.

Sottodominio vs sottodirectory? Qual è il migliore per la SEO?

Normalmente, vorresti avviare un sito Web WordPress con il proprio nome di dominio (ad esempio, b-fast.it). Tuttavia, a volte potresti voler creare altri siti web sullo stesso nome di dominio.

Questo può essere fatto installando WordPress in un sottodominio (http://newebsite.example.com) o come sottodirectory (http://example.com/newwebsite/).

Una domanda che ci viene posta spesso è qual è la scelta migliore per la SEO?

I motori di ricerca trattano i sottodomini in modo diverso dai nomi di dominio principale e assegnano loro le classifiche come un sito Web separato.

D’altra parte, le sottodirectory beneficiano direttamente dell’autorità di dominio del dominio principale, classificandosi così più in alto nella maggior parte dei casi.

Un modo per creare siti WordPress separati in entrambi i metodi, sottodomini o sottodirectory, è installare la rete multisito di WordPress.

Tuttavia, se desideri mantenere due siti Web gestiti separatamente, puoi installare istanze diverse di WordPress. Puoi anche utilizzare gli strumenti di gestione di siti WordPress da una sola dashboard per la gestione di più installazioni WordPress.

Requisiti per l’installazione di WordPress in una sottodirectory

Non ci sono requisiti speciali per installare WordPress in una sottodirectory. Se hai già un sito Web WordPress nel nome del dominio principale, allora sei a posto.

Tutte le principali società di hosting WordPress rendono molto facile installare più siti Web WordPress utilizzando lo stesso account di hosting.

Ad esempio, se stai utilizzando Bluehost , puoi aggiungere un nuovo sito Web WordPress dalla dashboard di hosting.

Tuttavia, tieni presente che nella maggior parte degli account di hosting condiviso ha risorse del server limitate. Un picco improvviso di traffico su uno dei tuoi siti web influirà sulle prestazioni e sulla velocità di tutti gli altri siti web sullo stesso account.

Se hai appena iniziato, puoi farlo su hosting condiviso. Tieni presente che dovrai passare a un hosting WordPress gestito man mano che la tua attività cresce.

Detto questo, diamo un’occhiata a come installare facilmente WordPress in una sottodirectory.

Come installare WordPress in una sottodirectory

1. Creare una sottodirectory in The Root Domain Name

Innanzitutto, è necessario creare una sottodirectory o una cartella nel sito Web principale. Qui è dove installerai i file WordPress.

Connettiti al tuo account di hosting WordPress utilizzando un client FTP o File Manager in cPanel.

Una volta connesso, vai alla cartella principale del tuo sito web. Di solito è la cartella / public_html /. Se hai già WordPress installato nella cartella principale, vedrai i tuoi file e cartelle WordPress lì.

Successivamente, è necessario fare clic con il pulsante destro del mouse e selezionare “Crea nuova directory” dal menu.

Devi stare attento quando scegli il nome per la tua sottodirectory. Questo farà parte dell’URL del tuo nuovo sito WordPress e di ciò che i tuoi utenti digiteranno nei loro browser per raggiungere questo sito web.

Ad esempio, se nominate questa directory travel guides (guide di viaggio), l’indirizzo del vostro sito Web WordPress sarà:

http://example.com/travel-guides/

2. Caricare i file di WordPress

La tua sottodirectory appena creata è vuota al momento. Cambiamolo caricando i file di WordPress.

Per prima cosa devi visitare il sito Web WordPress.org e fare clic sul pulsante di download.

Il tuo browser scaricherà ora il file zip contenente contenente il software WordPress sul tuo computer.

Dopo aver scaricato il file, è necessario selezionarlo ed estrarlo. Gli utenti Mac possono fare doppio clic sul file per estrarlo e gli utenti Windows devono fare clic con il pulsante destro del mouse e quindi selezionare “Estrai tutto“.

Dopo aver estratto il file zip, vedrai la cartella “wordpress” contenente tutti i file di WordPress.

Ora carichiamo questi file nella tua nuova sottodirectory.

Connettiti al tuo sito web utilizzando un client FTP e vai alla sottodirectory che hai creato nel primo passaggio.

Nel pannello dei file locali del tuo client FTP, vai alla cartella “wordpress” che hai appena estratto.

Seleziona tutti i file all’interno della cartella e poi caricali nella tua nuova sottodirectory.

3. Creare un nuovo database

WordPress memorizza tutti i tuoi contenuti in un database. È necessario creare un nuovo database da utilizzare con il nuovo sito WordPress installato in una sottodirectory.

Innanzitutto, devi accedere alla dashboard cPanel del tuo account di hosting WordPress. Fare clic su “Database MySQL” nella sezione database.

Nota: la dashboard del tuo hosting potrebbe avere un aspetto diverso dallo screenshot qui sopra. Devi semplicemente individuare la sezione “Database“.

Nella schermata successiva, immettere un nome per il nuovo database e quindi fare clic sul pulsante “Crea database” per continuare.

La tua dashboard cPanel ora creerà il nuovo database MySQL. Fare clic sul pulsante Indietro per tornare alla pagina Database.

Successivamente, è necessario aggiungere un nome utente e una password per il database.

Scorri semplicemente verso il basso fino alla sezione “Utenti MySQL” e fornisci un nuovo nome utente e password. Fare clic sul pulsante “Crea utente” per continuare.

Successivamente, è necessario fornire a questo utente appena creato i privilegi per lavorare sul database creato in precedenza.

Scorri verso il basso fino alla sezione “Aggiungi utente al database“. Seleziona il tuo nome utente MySQL e quindi seleziona il database appena creato.

Fare clic sul pulsante Aggiungi per continuare.

Cpanel ora concederà all’utente MySQL i privilegi completi sul database appena creato.

4. Installare WordPress

Ora che tutto è a posto, puoi procedere e installare WordPress. Basta visitare la directory che hai creato in precedenza in un browser web digitando l’URL in questo modo:

http://example.com/your-subdirectory-name/

Questo farà apparire la procedura guidata di installazione di WordPress. Innanzitutto, devi selezionare la lingua per il tuo sito Web WordPress e fare clic sul pulsante continua.

Successivamente, ti verrà chiesto di fornire il nome del database di WordPress, il nome utente del database, la password e l’host. Immettere i dettagli del database e fare clic sul pulsante di invio.

WordPress ora si connetterà al tuo database e vedrai un messaggio di successo come questo:

Fare clic sul pulsante “Esegui l’installazione” per continuare.

Nella schermata successiva, ti verrà chiesto di fornire un titolo per il tuo sito web e di scegliere un nome utente, una password e un indirizzo email di amministratore.

Dopo aver inserito i dettagli del tuo sito web, fai clic sul pulsante “Esegui installazione” per continuare.

WordPress ora configurerà il tuo sito web e ti mostrerà un messaggio di successo:

Ora puoi andare avanti e accedere al tuo nuovo sito Web WordPress installato nella sottodirectory.

5. Correggi i permalink

Se hai un’installazione WordPress separata nella directory principale, i file .htaccess della tua sottodirectory causeranno conflitti. Ciò comporterà errori 404 sul tuo sito web.

Per risolvere questo problema, è necessario modificare il file .htaccess nella sottodirectory di installazione di WordPress. Sostituisci il codice all’interno del tuo file .htaccess con il codice seguente:

# BEGIN WordPress
<IfModule mod_rewrite.c>
RewriteEngine On
RewriteBase /your-subdirectory/
RewriteRule ^index.php$ - [L]
RewriteCond %{REQUEST_FILENAME} !-f
RewriteCond %{REQUEST_FILENAME} !-d
RewriteRule . /your-subdirectory/index.php [L]
</IfModule>
 
# END WordPress

Non dimenticare di sostituire / your-subdirectory / con il nome della tua sottodirectory.

E’ tutto! Ci auguriamo che questo articolo ti abbia aiutato a capire come installare WordPress in una sottodirectory senza influire sul nome di dominio principale. Potresti anche voler vedere la nostra guida SEO per WordPress passo passo definitiva.

Dichiarazione sulla trasparenza: il contenuto di B-Fast è supportato dal lettore, il che significa che se fai clic su alcuni dei collegamenti in questo post, potremmo guadagnare una piccola tassa di riferimento. Tieni presente che raccomandiamo solo prodotti che utilizziamo noi stessi e / o che riteniamo possano aggiungere valore ai nostri lettori.

Related Posts