come-risolvere-il-problema-della-pagina-login-che-reindirizza-a-se-stessa-in-wordpress

Condividi questo contenuto!

In questo tutorial ti mostreremo come risolvere il problema della pagina login che reindirizza a se stessa in WordPress.

I problemi di accesso possono essere causati da vari errori diversi come errore nello stabilire la connessione al databaseerrore interno del server o schermata bianca della morte.

Un altro tipo di errore di accesso è quando la pagina di accesso di WordPress continua ad aggiornarsi e reindirizzare alla stessa schermata di login.

Se hai intenzione di provare i passaggi avanzati menzionati in questo tutorial di WordPress, crea un backup del tuo sito. Consulta la nostra guida su come creare un backup di WordPress e vai alla sezione su come creare manualmente il backup del database di WordPress .

Che cosa causa il problema di aggiornamento e reindirizzamento della pagina di accesso in WordPress?

Le impostazioni errate dell’URL di WordPress e la mancata impostazione dei cookie di accesso sono i motivi più comuni che causano il problema di reindirizzamento e aggiornamento della pagina di accesso.

Normalmente, quando effettui l’accesso, WordPress convalida il tuo nome utente e la password e quindi imposta un cookie di accesso nel tuo browser. Successivamente, ti reindirizza all’area di amministrazione di WordPress.

Se WordPress non riesce a impostare correttamente il cookie di accesso o l’URL dell’area di amministrazione di WordPress non è corretto, verrai reindirizzato alla pagina di accesso invece che al dashboard di amministrazione.

Detto questo, risolviamo il problema di reindirizzamento e aggiornamento della pagina di login di WordPress.

1. Cancella i cookie per risolvere i problemi di accesso

WordPress utilizza i cookie per l’autenticazione dell’accesso, quindi il primo passaggio nella risoluzione dei problemi di accesso a WordPress è il più semplice. Cancella i cookie del browser e la cache.

In Google Chrome, fare clic sul menu delle impostazioni del browser e quindi selezionare Altri strumenti (More Tools) »Cancella dati di navigazione (Clear browsing data).

Verrà avviata la pagina delle impostazioni di Chrome con il popup “Cancella dati di navigazione” visualizzato sullo schermo.

Da qui, è necessario selezionare le opzioni “Cancella cookie e altri dati dei siti” e “Immagini e file memorizzati nella cache“.

Quindi, fai clic sul pulsante “Cancella dati (Clear data)” e Google Chrome cancellerà la cache del browser.

Inoltre, assicurati che il tuo browser abbia i cookie abilitati. Dopo averlo fatto, riavvia il browser e prova ad accedere. Questo dovrebbe risolvere il problema per la maggior parte delle persone.

Abbiamo una guida completa con schermate che mostrano come svuotare la cache e i cookie in tutti i principali browser.

2. Aggiornare le impostazioni dell’URL di WordPress

WordPress viene fornito con un’opzione di impostazioni che ha l’URL del tuo sito Web e l’URL della tua installazione di WordPress.

Se avevi accesso alla tua area di amministrazione di WordPress, potresti vedere questa opzione nella pagina Impostazioni »Generale .

Se questi URL non sono corretti, WordPress ti reindirizzerà alla pagina di accesso.

Ora, poiché non sei in grado di accedere all’area di amministrazione di WordPress, dovrai modificare il file wp-config.php per risolvere questo problema.

Il file wp-config.php è un file speciale in WordPress che contiene importanti impostazioni di WordPress. Puoi accedere utilizzando un client FTP o tramite l’app File Manager nella dashboard del tuo account di hosting WordPress.

Troverai il file wp-config.php nella cartella principale del tuo sito. Basta modificare il file e incollare il codice seguente appena prima della riga che dice ‘Questo è tutto, smetti di modificare! Buona pubblicazione (That’s all, stop editing! Happy publishing)‘.

define('WP_HOME','https://www.example.com');
define('WP_SITEURL','https://www.example.com');

Non dimenticare di sostituire example.com con il tuo nome di dominio.

Dopodiché salva le modifiche e carica nuovamente il file sul tuo sito web.

Ora puoi visitare il tuo sito Web e provare ad accedere e, si spera, che questo abbia risolto il problema per te.

In caso contrario, continua a leggere per ulteriori passaggi.

3. Eliminare il file .htaccess in WordPress

A volte il file .htaccess può essere danneggiato, il che può causare errori interni al server o errori di aggiornamento della pagina di accesso.

Accedi semplicemente al tuo sito web tramite un client FTP o tramite l’app File Manager nella dashboard del tuo account di hosting.

Una volta connesso, individua il file .htaccess nella cartella principale del tuo sito web e scaricalo sul tuo computer come backup.

Successivamente, vai avanti ed elimina il file .htaccess dal tuo sito web.

Quindi, apri la directory wp-admin e se c’è un file .htaccess lì, vai avanti ed elimina anche quello.

Ora puoi provare ad accedere al tuo sito Web WordPress. Se ci riesci, significa che il tuo file .htaccess ti ha impedito di accedere a WordPress.

Una volta effettuato l’accesso, vai alla pagina Impostazioni »Permalink nell’area di amministrazione di WordPress e fai clic sul pulsante Salva senza apportare modifiche. Questo genererà un nuovo file .htaccess per il tuo sito web.

4. Disattivare tutti i plugin di WordPress

A volte i plugin di WordPress possono causare questo problema, specialmente se c’è un conflitto tra due plugin.

Per disattivare tutti i plug-in di WordPress, connettiti al tuo sito Web utilizzando un client FTP o tramite l’app File Manager nella dashboard del tuo account di hosting.

Una volta connesso, vai alla directory / wp-content /. Al suo interno vedrai una cartella denominata “plugins“. Qui è dove WordPress installa tutti i tuoi plugin.

Rinomina semplicemente la cartella dei plugin in plugins_backup. Questo disattiverà tutti i plugin di WordPress installati sul tuo sito web.

Abbiamo anche un tutorial dettagliato su come disattivare tutti i plugin di WordPress anche quando non è possibile accedere a wp-admin.

Dopo aver disattivato tutti i plugin, prova ad accedere al tuo sito WordPress. Se ci riesci, significa che uno dei tuoi plugin stava causando il problema.

5. Ripristinare il tema predefinito

I temi di WordPress possono anche causare conflitti dopo l’aggiornamento a una versione più recente di WordPress o del tema stesso. Per scoprire se il problema è causato dal tuo tema, devi disattivare il tuo tema.

Il processo è simile alla disattivazione dei plugin. Connettiti al tuo sito web utilizzando un client FTP. Vai alla directory / wp-content / themes / e rinomina la directory del tema corrente in themes_backup.

Dopo averlo fatto, prova ad accedere di nuovo. Se riesci, significa che il tuo tema stava causando il problema.

Ora puoi reinstallare una nuova copia del tuo tema per vedere se questo risolve il problema. Se il problema si ripresenta, contatta il supporto del tuo tema o passa a un altro tema WordPress.

E’ tutto. Ci auguriamo che questo tutorial ti abbia aiutato a capire come risolvere il problema della pagina login che reindirizza a se stessa in WordPress.

Dichiarazione sulla trasparenza: il contenuto di B-Fast è supportato dal lettore, il che significa che se fai clic su alcuni dei collegamenti in questo post, potremmo guadagnare una piccola tassa di riferimento. Tieni presente che raccomandiamo solo prodotti che utilizziamo noi stessi e / o che riteniamo possano aggiungere valore ai nostri lettori.

Condividi questo contenuto!

Related Posts