Condividi questo contenuto!

In questo tutorial ti mostreremo come tenere traccia dei clic su link e pulsanti in WordPress da parte dei tuoi visitatori.

Il monitoraggio dei clic sui link e sui pulsanti ti aiuta a scoprire come gli utenti interagiscono con il tuo sito web. Puoi utilizzare le informazioni per migliorare il tuo sito web e pianificare la tua strategia di conseguenza.

Perché dovresti tenere traccia dei click sui link e sui pulsanti in WordPress

Collegamenti e pulsanti sono due dei modi più comuni in cui gli utenti interagiscono con qualsiasi sito Web su Internet. Questi sono anche gli elementi che portano i visitatori del sito web a fare acquisti, registrarsi e convertirsi in clienti.

Monitorare il modo in cui i tuoi utenti interagiscono con i diversi elementi del tuo sito web ti aiuta a capire cosa funziona sul tuo sito web. Ancora più importante, ti aiuta a capire cosa non funziona e deve essere migliorato.

Ad esempio, se gli utenti non fanno clic sul pulsante Aggiungi al carrello nel tuo negozio online, puoi indagare su cosa impedisce loro di farlo.

Un altro ottimo esempio sono i tuoi link di affiliazione. Puoi tenere traccia dei link su cui i tuoi utenti fanno clic più spesso di altri.

Queste informazioni possono aiutarti a prendere decisioni basate sui dati per il successo della tua azienda.

Detto questo, diamo un’occhiata a come tracciare link e clic sui pulsanti in WordPress.

Abbiamo suddiviso questa guida nelle seguenti sezioni, in modo che tu possa seguirla facilmente.

Tracciamento di link e clic sui pulsanti in WordPress utilizzando MonsterInsights

Lo strumento migliore per raccogliere dati di marketing sul tuo sito web è Google Analytics. Tuttavia, nonostante i migliori sforzi di Google, molti principianti e persino esperti di marketing lo trovano un po’ intimidatorio.

È qui che entra in gioco MonsterInsights. È uno dei migliori plug-in di Google Analytics per WordPress che ti consente di configurare correttamente Google Analytics e trarne il massimo.

MonsterInsights va oltre la semplice aggiunta di uno script di monitoraggio nel footer. Aggiunge automaticamente il corretto monitoraggio degli eventi a tutti i link, pulsanti, aree del carrello e altro ancora. Soprattutto, mostra anche rapporti leggibili dall’uomo direttamente nella dashboard di WordPress.

MonsterInsights ha una versione gratuita, ma avrai bisogno almeno del piano PRO per sfruttare appieno tutte le potenti funzionalità di tracciamento che offre.

Configurare MonsterInsights è semplice.

Innanzitutto, è necessario installare e attivare il plug-in MonsterInsights. Per maggiori dettagli, consulta la nostra guida passo passo su come installare un plugin per WordPress.

Dopo l’attivazione, vai alla pagina Insights »Impostazioni (Settings) per inserire la tua chiave di licenza. Puoi trovare queste informazioni nel tuo account sul sito Web MonsterInsights.

Dopo aver verificato la chiave di licenza, è necessario scorrere leggermente verso il basso nella pagina delle impostazioni e quindi fare clic sul pulsante “Avvia installazione guidata (Launch Setup Wizard)“.

MonsterInsights avvierà la procedura guidata di configurazione che collegherà il tuo sito web a Google Analytics.

Se hai bisogno di istruzioni dettagliate, guarda il nostro tutorial su come installare Google Analytics in WordPress che ti guiderà attraverso l’intera configurazione.

La procedura guidata di configurazione di MonsterInsights configura automaticamente tutte le impostazioni corrette in base al tipo di sito Web. È davvero senza sforzo.

Dopo aver configurato MonsterInsights, puoi riprendere questo tutorial.

Ora che tutto è attivo e funzionante, iniziamo a configurare il monitoraggio dei clic.

Molti editori web utilizzano il marketing di affiliazione per fare soldi online.

In qualità di affiliato di marketing, dovrai imparare come stanno andando i tuoi link di affiliazione. Ovviamente, puoi tenere traccia dei tuoi guadagni di affiliazione da risorse di terze parti, ma questo non ti dà un quadro preciso di come gli utenti interagiscono con i tuoi link di affiliazione.

La maggior parte degli affiliati di marketing utilizza un plug-in di cloaking dei link. Ciò ti consente di creare link di affiliazione più brevi e gestire tutti i tuoi link all’interno di WordPress. Ad esempio, https://www.example.com/refer/awesomeproduct/.

MonsterInsights semplifica la configurazione del monitoraggio dei link di affiliazione in WordPress.

Basta andare su Insights»Impostazioni (Settings) e passare alla scheda” Editore (Publisher)“. Da qui, puoi aggiungere il prefisso del tuo link di affiliazione per avviare il monitoraggio.

Non dimenticare di fare clic sul pulsante Salva modifiche per memorizzare le tue impostazioni.

Entro poche ore, sarai in grado di vedere le prestazioni del tuo link di affiliazione nei tuoi rapporti editore situati nel menu Insights»Rapporti (Reports) in WordPress.

I link in uscita sono i link che puntano a siti web esterni. Questi potrebbero anche essere link di affiliazione non occultati, link ai tuoi siti web partner o altri siti web di tua proprietà.

MonsterInsights tiene traccia automaticamente di tutti i clic su quei link in uscita. Puoi visualizzarli visitando la pagina Insights»Rapporti (Reports) sotto Rapporto editori (Publisher report).

Suggerimento: se vedi che stai inviando molti clic a un sito web esterno, dovresti contattarli per elaborare una partnership strategica. Può essere una sponsorizzazione, una promozione incrociata, una partnership di affiliazione, ecc.

Monitoraggio e-commerce in WordPress

Se gestisci un’attività di eCommerce utilizzando WooCommerce, MonsterInsights è dotato di potenti funzionalità di tracciamento eCommerce.

Attiva il monitoraggio dell’e-commerce sul tuo sito web.

Innanzitutto, devi visitare la dashboard di Google Analytics. Da lì è necessario passare alla visualizzazione Amministratore (Admin).

Successivamente, è necessario fare clic sull’opzione delle impostazioni eCommerce (ecommerce settings).

Successivamente, vedrai le opzioni per attivare il monitoraggio e-commerce e il monitoraggio e-commerce avanzato in Google Analytics.

Ora che hai abilitato l’eCommerce in Google Analytics, abilita il componente aggiuntivo eCommerce MonsterInsights.

Per prima cosa, devi andare alla pagina Insights»Componenti aggiuntivi (Addons). Da qui è necessario installare e attivare l’addon “Ecommerce“.

Dopodiché, devi andare alla pagina Insights»Impostazioni (Settings) e passare alla scheda eCommerce. Da qui, puoi attivare il monitoraggio ecommerce avanzato. MonsterInsights rileverà automaticamente il tuo software di e-commerce e lo attiverà per te.

Questo è tutto, hai abilitato con successo il monitoraggio dell’e-commerce sul tuo sito web.

In alto, vedrai una panoramica delle tue conversioni e-commerce. Di seguito, troverai le tue principali fonti di referral e le conversioni esatte e le entrate per ciascuna fonte.

Queste informazioni ti aiutano a capire quali fonti di referral massimizzare e quali di esse non stanno andando così bene.

MonsterInsights invia anche molti dati utili a Google che puoi vedere nella sezione Conversioni »Ecommerce.

Monitoraggio dei download di file in WordPress

Se disponi di un sito web che vende download digitali o offre contenuti scaricabili, tenere traccia dei pulsanti di download dei file ti aiuterà a scoprire come gli utenti interagiscono con quei file.

MonsterInsights tiene traccia automaticamente dei download di file per tipi di file comuni come documenti, fogli di calcolo, presentazioni, PDF e file zip.

Puoi anche aggiungere altri tipi di file che potresti voler monitorare. Vai semplicemente alla pagina Insights»Impostazioni (Settings) e poi passa alla scheda” Coinvolgimento (Engagement) “. Da qui, scorri verso il basso fino a File Downloads per aggiungere l’estensione del tipo di file che desideri monitorare.

Puoi visualizzare le statistiche di download dei file visitando Insights»Rapporti (Reports) e passando alla scheda” Editore (Publisher)“.

Monitoraggio delle conversioni di moduli in WordPress

I moduli svolgono un ruolo importante nel successo di qualsiasi sito web. Utilizzi moduli per newsletter e-mail, carrello della spesa, moduli di acquisto e ordine e tutti i moduli di contatto.

È fondamentale capire come gli utenti interagiscono con i tuoi moduli, quali moduli ottengono più conversioni e quali moduli non ricevono sufficiente attenzione.

Cominciamo a tracciare i moduli in WordPress usando Monster Insights.

Per prima cosa, devi andare alla pagina Insights»Componenti aggiuntivi (Addons). Da qui, installa e attiva il componente aggiuntivo Forms.

Una volta abilitato, MonsterInsights  rileverà automaticamente i moduli sul tuo sito web e inizierà a raccogliere i dati di interazione. Funziona perfettamente con tutti i plugin di moduli WordPress più diffusi come WPFormsFormidable FormsGravity Forms, ecc.

Per visualizzare i rapporti sui form, devi andare alla pagina Insights»Rapporti (Reports) e passare alla scheda “Forms“.

Finora abbiamo imparato come monitorare automaticamente i link e i clic sui pulsanti nel tuo sito web. E se volessi monitorare un collegamento specifico sul tuo sito WordPress e creare rapporti personalizzati per esso?

Fortunatamente, MonsterInsights rende anche questo facile. Si chiama funzione di attribuzione del link personalizzato (custom link attribution feature) ed ecco come aggiungerla per qualsiasi collegamento sul tuo sito web.

Passa semplicemente alla visualizzazione HTML nell’editor dei blocchi e aggiungi il tuo link nel seguente formato:

<a href="https://www.example.com" data-vars-ga-category="Call to action clicks" data-vars-ga-action="CTA link click" data-vars-ga-label="Homepage CTA clicks">Il mio link personalizzato</a>

Questo collegamento contiene tre nuovi attributi di collegamento:

  • data-vars-ga-category: imposta una categoria per il tuo link
  • data-vars-ga-action: descrive l’azione eseguita da questo link
  • data-vars-ga-label: un’etichetta per il tuo link che ti aiuta a identificarlo

Puoi trovare il tuo rapporto di monitoraggio dei collegamenti personalizzati nella sezione Comportamento (Behavior ) »Eventi dalla dashboard di Google Analytics .

E’ tutto. Ci auguriamo che questo tutorial ti abbia aiutato a imparare come tenere traccia dei clic su link e pulsanti in WordPress. Potresti anche voler vedere la nostra guida su come aumentare il traffico del tuo blog.

Dichiarazione sulla trasparenza: il contenuto di B-Fast è supportato dal lettore, il che significa che se fai clic su alcuni dei collegamenti in questo post, potremmo guadagnare una piccola tassa di riferimento. Tieni presente che raccomandiamo solo prodotti che utilizziamo noi stessi e / o che riteniamo possano aggiungere valore ai nostri lettori.

Condividi questo contenuto!

Related Posts