mobile-marketing

Condividi questo contenuto!

In questo tutorial ti spiegheremo cos’è il mobile marketing e quali strategie usare per farlo correttamente.

Alla fine di questo articolo, sarai pronto per ottimizzare la tua attività per l’utilizzo mobile e far salire le tue vendite.

Che cos’è il marketing mobile?

Il marketing mobile è l’adattare i tuoi sforzi di marketing per raggiungere gli utenti che interagiscono con il tuo marchio o attività dai loro dispositivi mobili.

La definizione può essere semplice, ma elaborare un piano di marketing mobile concreto è un po’ più complicato. Non si tratta semplicemente di prendere la tua strategia di marketing per desktop e premere “copia/incolla” per dispositivi mobili. È una cosa separata.

E non è facoltativo, come puoi vedere dalle seguenti statistiche che riportiamo per farti capire l’importanza che ha il mobile marketing.

Alcune statistiche di marketing mobile

Se fai una rapida ricerca su Google per “statistiche mCommerce”, non ti ci vorrà molto per vedere quanto velocemente sta prendendo il sopravvento lo shopping mobile. Ci sono centinaia di statistiche di marketing mobile da esaminare, ma qui ci sono le cinque che abbiamo trovato più rilevanti per i proprietari di e-commerce:

Il succo è che ci sono abbastanza vantaggi dal mobile marketing da renderlo più che degno del tuo tempo e della tua attenzione.

Come migliorare la tua strategia di marketing mobile

Ecco alcuni suggerimenti pratici che puoi utilizzare per iniziare a fare mobile marketing correttamente e seriamente.

1. Rendi il mobile la tua priorità

Ok, avresti dovuto farlo nel 2018, ma ti sei impegnato con altre cose. Poi è arrivato il 2019 e, nonostante le tue migliori intenzioni, la tua strategia di marketing mobile è rimasta in secondo piano. Ora siamo nel 2021 e beh, davvero non puoi più rimandare.

Devi dedicare tanto impegno al tuo piano di marketing mobile quanto fai marketing tramite desktop.

Ma in tutta onestà, dovresti probabilmente dedicare ancora più tempo e sforzi sui dispositivi mobili. Perché? Perché tutte le tendenze puntano alla sua continua crescita nel mondo dell’eCommerce.

Business Insider suggerisce che le vendite di eCommerce da dispositivi smartphone aumenteranno da 128,4 miliardi di dollari nel 2019 a 418,9 miliardi di dollari nel 2024.

Se hanno ragione anche solo a metà su quella previsione, lascerai soldi sul tavolo non ottimizzando la tua strategia di marketing per i dispositivi mobili.

Quindi, prima di prendere in considerazione uno qualsiasi di questi altri suggerimenti, devi impegnarti a creare un piano di marketing mobile concreto oggi.

2. Usa le funzioni mobile di Google Search Console (come usarle effettivamente )

Uno dei migliori strumenti per monitorare le prestazioni del tuo sito su desktop o dispositivi mobili è Google Search Console (GSC). Quando si tratta di utilizzare specificamente GSC per dispositivi mobili, innanzitutto, dovrai controllare il loro rapporto sull’usabilità dei dispositivi mobili.

Questo strumento gratuito ti consente di vedere se ci sono problemi con pagine specifiche della versione mobile del tuo sito e ti dà consigli su come risolverli. Ciò garantisce che tutte le pagine che stai utilizzando per il tuo piano di marketing mobile funzionino come dovrebbero.

Se hai un sito WordPress, dovresti sfruttare MonsterInsights, grazie al quale sarai in grado di accedere ai tuoi rapporti di Google Analytics e Google Search Console direttamente dalla tua dashboard di WordPress.

3. Testa la velocità del tuo sito per il mobile

A quanto pare, gli acquirenti di smartphone sono incredibilmente esigenti quando si tratta della loro esperienza con il tuo marchio tramite dispositivo mobile. Infatti, il 40% degli acquirenti online afferma che se aspettano più di 3 secondi per il caricamento di una pagina, puoi contare sul fatto che lascino il tuo sito e visitino un concorrente.

Pensi che la regola dei 3 secondi sia troppo ambiziosa? Dai un’occhiata al consiglio del dipendente di Google Maile Ohye: “2 secondi è la soglia per l’accettabilità del sito eCommerce. Noi di Google puntiamo a meno di mezzo secondo”.

Come si risolvono i problemi di velocità della pagina? Un buon punto di partenza è utilizzare Page Speed ​​Insights di Google per vedere come si comportano i tempi di caricamento del tuo sito sui dispositivi mobili. Ti fornirà anche alcuni punti diagnostici su come correggere eventuali pagine più lente.

Puoi usare anche altri servizi di test della velocità per il tuo sito web come GTMetrix.

Se hai un sito WordPress puoi consultare la nostra guida apposita su come migliorare velocità e prestazioni in WordPress.

4. Rendi il tuo sito web ottimizzato per i dispositivi mobili

Se vuoi lavorare sulla tua strategia di marketing mobile, assicurarti che il tuo sito web sia ottimizzato per i dispositivi mobili è un must assoluto. Altrimenti, diventerai efficace nell’attirare nuovi visitatori tramite dispositivo mobile, ma li perderai quando arriveranno effettivamente sul tuo sito.

Se non sai da dove cominciare quando si tratta di rendere il tuo sito ottimizzato per i dispositivi mobili, consulta la nostra guida SEO per dispositivi mobili. Questo articolo contiene tutti gli strumenti e le risorse di cui hai bisogno per far funzionare il tuo sito mobile a livelli ottimali.

5. Adatta l’interfaccia utente (UI) per dispositivi mobili

Abbiamo già detto che il mobile marketing è una cosa completamente diversa dal marketing desktop. Una delle principali (ed ovvie) differenze è che gli schermi degli smartphone sono più piccoli. Ciò significa che i pulsanti, i campi di testo e le dimensioni del testo devono essere molto più grandi.

Il contenuto del tuo sito web dovrebbe essere visivamente accattivante se visualizzato su uno smartphone. Ciò significa grandi dimensioni del testo, immagini posizionate e dimensionate in modo appropriato e pulsanti grandi che rendono facile la navigazione del tuo sito mobile.

Uno strumento che puoi utilizzare per il tuo sito è mobiReady. Ti mostra un’anteprima di come apparirà il tuo sito su desktop, telefoni di livello alto, telefoni di livello medio e telefoni di livello basso.

6. Crea newsletter e-mail responsive per dispositivi mobili

Circa il 71% delle persone apre la propria posta elettronica dai propri telefoni cellulari. Quindi, quando si tratta di lanciare una campagna e-mail o newsletter per il tuo pubblico, vuoi assicurarti di eseguire l’ottimizzazione per i dispositivi mobili.

La maggior parte dei migliori servizi di email marketing come ad esempio SendinBlue o Mailchimp ti consentono di testare la tua newsletter prima dell’invio visualizzando l’email in “visualizzazione mobile” o permettendoti di inviare un’email di prova a te stesso e ai colleghi.

Ecco un esempio di newsletter di viaggio in modalità di anteprima desktop in Mailchimp:

E la stessa newsletter in anteprima mobile:

Come puoi vedere, la formattazione non esce correttamente, quindi è di nuovo al tavolo da disegno per la versione mobile di questa newsletter.

Approfitta di queste funzionalità e dai priorità alla versione mobile delle tue campagne email. Se non sembra perfetto sul tuo telefono, non premere invio.

Puoi consultare la nostra apposita guida su come creare una newsletter email per saperne di più sull’argomento.

7. Testa le campagne sugli smartphone utilizzati dal tuo pubblico

Quindi, hai creato una campagna. L’hai testato in qualcosa come la modalità di test dello schermo mobile di Sendinblue. Quindi, come un buon marketer, ti sei inviato una versione di prova da sfogliare sul tuo dispositivo mobile. Sembra buono, quindi sei pronto per l’invio, giusto?

Può essere. Ma probabilmente no. Ecco perché:

Una gran parte del tuo pubblico probabilmente aprirà quell’e-mail da un dispositivo mobile diverso dal tuo. Vuoi testare i tuoi materiali di marketing su un’ampia varietà di dispositivi per assicurarti che abbiano un bell’aspetto per tutti.

Fortunatamente, niente di tutto questo deve essere una supposizione.

Vai al tuo account Google Analytics per scoprire chi sta visitando il tuo sito e da quale dispositivo. Nel menu a sinistra, fai clic su Pubblico » Dispositivi mobili » Dispositivi.

Quindi vedrai quale smartphone viene utilizzato per accedere ai tuoi contenuti.

Questo dovrebbe darti una buona idea di ciò di cui hai bisogno per testare le tue campagne e-mail per assicurarti che vengano viste nel modo desiderato.

8. Concentrati sul marketing locale con Google My Business

Pensa all’ultima volta che stavi cercando un ristorante. Probabilmente hai cercato su Google qualcosa come “Ristoranti a …” e hai visto un risultato simile a questo:

Se gestisci un’attività con una sede fisica, dovresti fare uno sforzo per assicurarti che la tua attività venga visualizzata per le ricerche Google correlate come quella sopra.

Come? Con Google My Business (GMB). Utilizzando GMB puoi creare un profilo aziendale che distingua il tuo marchio con copy web e foto personalizzate.

Ancora più importante, tuttavia, è che GMB ti consente di rimanere connesso e coinvolto con i clienti tramite Ricerca Google e Google Maps sugli smartphone. Ciò è particolarmente importante se si considera che un’attività tipica ottiene 59 azioni dalla propria scheda Google My Business ogni mese.

Quindi aiuta i tuoi clienti a intraprendere l’azione giusta creando un profilo Google My Business.

9. Incoraggia gli utenti a effettuare il check-in da Facebook

Una volta che i tuoi clienti ti trovano, lascia che ne parlino. Offri uno sconto o l’iscrizione a un concorso per i clienti che usufruiscono della funzione di check-in di Facebook.

Quando un cliente effettua il check-in presso la tua sede, consente alla sua cerchia di Facebook di vedere che sta visitando la tua attività.

Potrebbe non portare a una folle corsa istantanea di persone verso la tua attività, ma è un’esposizione gratuita e offre alla tua azienda qualche prova sociale in più agli occhi della rete dei tuoi clienti.

Suggerimento: usa RafflePress per creare un concorso online in WordPress. C’è una versione gratuita disponibile dal repository dei plugin di WordPress

10. Usa i messaggi di testo per le promozioni

Alcuni anni fa, i millennial sono stati condannati per i messaggi costanti. Poi è successo qualcosa di divertente: ogni generazione ha iniziato a mandare messaggi altrettanto. In effetti, quasi il 90% delle persone afferma che gli sms sono la cosa numero uno che fanno sui loro telefoni.

Ma vogliono sentire offerte via SMS? Si lo vogliono.

Le statistiche mostrano che il 75% dei consumatori accetta di ricevere messaggi dai loro marchi preferiti e questi messaggi hanno un tasso di apertura del 98%. Confrontalo con il tasso di apertura medio del 17,2% per le campagne e-mail e non ci vuole un genio del marketing per vedere il vantaggio.

Sendinblue semplifica la promozione di vendite personalizzate e tempestive e notifiche di eventi speciali tramite SMS.

Per approfondire, consulta la nostra apposita guida su come creare una campagna di SMS Marketing .

11. Usa più video

Secondo l’ 80% dei marketer, l’utilizzo dei video ha contribuito direttamente ad aumentare le vendite. E i video hanno un vantaggio ancora più grande per gli smartphone: sono molto più accessibili agli spettatori rispetto al testo.

Piuttosto che sforzare gli occhi cercando di leggere su un piccolo schermo, le persone preferiscono chiaramente indossare le cuffie e guardare un video sul proprio smartphone.

Dal momento che la vita ha spesso un sacco di tempi morti come aspettare in fila alla motorizzazione o sedersi sull’autobus per un tragitto giornaliero, non c’è da meravigliarsi che oltre il 70% del consumo di video di YouTube avvenga su dispositivi mobili.

Poiché sia ​​il video che il marketing mobile diventano sempre più diffusi, potrebbe essere il momento di prendere in considerazione la creazione di contenuti sotto forma di video condivisibili.

12. Avvia un podcast

La creazione di un podcast potrebbe non rientrare esclusivamente nella categoria del marketing mobile, ma è sicuramente connessa.

Puoi utilizzare il telefono per i podcast durante gli spostamenti mattutini, in palestra, durante le lunghe corse o mentre fai finta di lavorare alla scrivania. Infatti, il 77% degli ascoltatori di podcast ascolta tramite cellulare e solo il 49% ascolta in auto.

Creare un podcast è probabilmente una buona idea per qualsiasi piano di marketing, ma è un ottimo modo per interagire con il tuo pubblico proveniente specificamente dai dispositivi mobili.

Consulta la nostra guida su come creare un podcast in WordPress per approfondire.

13. Adatta i tuoi contenuti alla ricerca vocale

Sappiamo tutti che la SEO è importante se vuoi indirizzare traffico organico. Parte della tua strategia SEO complessiva consiste nell’utilizzare parole chiave da incorporare nei tuoi contenuti per aiutarti a posizionarti su Google.

Queste parole chiave non sono casuali però; sono espressioni basate sui dati che vengono utilizzate da persone reali quando digitano una query di ricerca in Google. Ma le persone stanno digitando queste ricerche sempre meno.

Poiché la ricerca vocale è in aumento negli ultimi anni (e non mostra alcun segno di arresto), ciò significa che le parole chiave si stanno allungando. Quando le persone non sono limitate dalle sequenze di tasti, sono più libere nella scelta delle parole.

Ciò significa che le parole chiave a coda lunga probabilmente si classificheranno meglio nelle ricerche vocali.

Uno strumento che puoi usare per questo è chiamato Answer the Public. Puoi digitare qualsiasi parola chiave mirata in Answer the Public e ti darà tantissime opzioni per le parole chiave adatte alla ricerca vocale. Quindi, ad esempio, se digitiamo la parola chiave “marketing mobile”, Answer the Public fornirebbe il seguente diagramma:

Come abbiamo detto prima, Answer the Public ti offre tantissime opzioni per le parole chiave a coda lunga che puoi utilizzare nei tuoi contenuti.

14. Usa advertising ottimizzato per cellulari

Nel mondo del marketing, non tutti gli annunci pubblicitari avranno lo stesso effetto. L’efficacia di un annuncio è collegata al dispositivo su cui viene visualizzato. Man mano che gli smartphone sono diventati più popolari, i professionisti del marketing hanno iniziato a creare annunci specifici per i dispositivi mobili.

Questi annunci possono essere sotto forma di testo, immagini, video o banner, ma sono specificamente mirati per l’uso mobile. Per creare annunci per smartphone, hai molte aziende tra cui scegliere.

Google fornisce una guida alla creazione di annunci per cellulari gratuita. Se hai già familiarità con Google Ads, dovresti trovare semplice la creazione di versioni ottimizzate per i dispositivi mobili.

Puoi anche utilizzare OptinMonster per creare rapidamente e facilmente annunci sul sito. Questo è utile soprattutto se fai marketing di affiliazione. Puoi utilizzare le campagne specifiche per dispositivi mobili di OptinMonster per creare bellissimi annunci sul sito progettati per i dispositivi mobili.

Ecco un esempio del tipo di annuncio sul sito che puoi creare con OptinMonster:

15. Usa codici QR

I codici QR sono codici a barre che possono essere scansionati dal tuo smartphone. Di solito sono usati per incoraggiare le persone a intraprendere un’azione specifica come in questo esempio usato per promuovere il film Avenger’s Endgame:

I codici QR hanno iniziato a guadagnare popolarità nel 2011, quando Macy’s e Best Buy hanno iniziato a usarli, ma non sono mai decollati come strumento di marketing tradizionale.

Detto questo, possono ancora essere un’ottima risorsa per il marketing mobile e vengono utilizzati abbastanza spesso da renderli degni di nota.

Con un codice QR, puoi consentire ai clienti di accedere facilmente a una pagina di destinazione di tua scelta, comporre il numero della tua attività, vedere la sede della tua attività, ricevere un SMS inviato al loro telefono e molto altro.

Inoltre, costruirne uno non potrebbe essere più facile. Dai un’occhiata al plugin generatore di codici QR di WordPress per connetterti con il tuo pubblico mobile in pochi minuti.

16. Crea un’app

A metà degli anni 2010 c’era una frase così comune da diventare una battuta: c’è un’app per questo.

Questo perché le app sono aumentate in popolarità man mano che i dispositivi mobili sono cresciuti in sofisticatezza e utilizzo. Alla fine del 2019 erano state scaricate 120 miliardi di app dall’App Store di Apple e da Google Play, con un aumento del 15% rispetto al 2018.

E questa è una tendenza che probabilmente continuerà.

Le app mobile possono essere personalizzate per l’utente, sono in genere più veloci delle pagine nel browser e consentono un coinvolgimento interattivo con l’utente. Inoltre puoi inviare notifiche personalizzate al tuo pubblico per rendere la tua app parte della loro routine quotidiana.

Tutto ciò significa che le app mobile sono uno degli attori principali nella tua strategia di mobile marketing. Tuttavia, considera di rendere la tua app divertente e interattiva sfruttando la gamification.

Starbucks, ad esempio, ha trasformato la sua app in un divertente sistema di ricompense che assegna stelle d’oro per determinati acquisti. Con abbastanza stelle d’oro, i clienti possono guadagnare ricompense nella vita reale come bevande o pasticcini gratuiti.

Questa strategia di gamification è il motivo per cui Starbucks ha l’app di fidelizzazione mobile leader nel settore della ristorazione.

Ti interessa ma non sai come creare l’app della tua azienda? Prova a dare un’occhiata al nostro elenco dei migliori plugin per trasformare il tuo sito WordPress in un’app mobile.

17. Fai salire di livello il tuo gioco sui social media

Il 55% dell’utilizzo dei social media proviene da un dispositivo mobile. Ciò significa che oltre la metà del tuo pubblico interagisce con le pagine social del tuo marchio dal proprio telefono. La domanda è: stai investendo più della metà dei tuoi sforzi di marketing per rendere le pagine del tuo marchio degne del loro tempo?

Riconsidera il tuo piano di social marketing per assicurarti di pubblicare post di alta qualità su un’ampia gamma di piattaforme di social media. Usa la potenza del video marketing su Facebook, Instagram e Twitter.

Infine, ricorda che i social media non sono una strada a senso unico. Dovresti interagire con i tuoi follower e rispondere a tutti i commenti che lasciano sui tuoi post e video. Ciò porterà a una maggiore fedeltà dei clienti e, alla fine, a più lead e conversioni.

18. Entra in Instagram Sales Channel

Un altro modo in cui puoi utilizzare i social media per migliorare il tuo gioco di commercio mobile è utilizzare Instagram Checkout. Se vendi prodotti, puoi pubblicarli sul tuo feed Instagram e consentire agli utenti di acquistare prodotti senza mai lasciare la piattaforma.

Non solo puoi attirare più visualizzazioni con il tuo post, ma puoi anche aumentare direttamente le vendite.

Ricorda, tuttavia, che sebbene i tuoi clienti siano in grado di effettuare acquisti più facilmente, in realtà non devono mai visitare il tuo sito web. Ciò potrebbe rendere più difficile l’acquisizione di e-mail per fare email marketing, l’upsell o il cross-selling o insegnare loro di più sul tuo marchio.

Quindi, potresti ottenere più vendite con Instagram Checkout, ma avrai un po’ meno controllo sul percorso del cliente. Detto questo, se qualcuno trova prodotti tramite Instagram (e il tuo content marketing è coerente e interessante), puoi comunque trasformare un acquirente occasionale in un cliente fedele.

19. Esplora la realtà aumentata (AR)

In questo momento, la realtà aumentata (AR) è davvero nelle fasi iniziali dell’adozione pratica. Pokemon GO ha mostrato al mondo quanto potrebbe diventare popolare l’AR, ma è una tecnologia che non è ancora diventata mainstream.

In altre parole, quando vediamo AR, è ancora abbastanza nuovo da affascinarci.

Questo lo rende un’opportunità d’oro per i marketer intelligenti.

Aggiungendo un componente AR alla tua app mobile o al tuo sito web, puoi realizzare una campagna di marketing che potrebbe diventare virale.

Il fatto è che se vuoi che si vociferi attorno al tuo marchio, l’uso dell’AR è quasi una vittoria garantita.

Il problema? Dove (e come) un marketer potrebbe iniziare a incorporare l’AR nella sua strategia di mobile marketing? Supponendo che tu non sia uno sviluppatore hardcore nel tuo tempo libero, ecco alcuni strumenti che puoi verificare di persona che affermano di essere friendly per le persone tecnicamente non al top.

20. Crea popup e pagine di destinazione specifici per dispositivi mobili

I popup sono un ottimo modo per fare lead generation e aumentare le conversioni. Ma quando stai visualizzando un sito da un dispositivo mobile, i popup devono essere formattati correttamente e facili da usare o i tuoi visitatori saranno meno che contenti.

Fortunatamente, puoi utilizzare OptinMonster per creare popup mobile per il tuo sito web facilmente.

Il builder drag-and-drop rende la creazione di campagne per dispositivi mobili ridicolmente facile. Inoltre, puoi personalizzare le tue campagne OptinMonster come preferisci.

Per quanto riguarda le landing page, non utilizzare lo stesso design che hai utilizzato per il desktop. Crea una pagina di destinazione separata per l’utilizzo mobile.

Questo post era piuttosto ampio, ma per una buona ragione: il mobile marketing è importante. Se vuoi che la tua attività rimanga rilevante e continui a crescere, devi dare priorità alla tua strategia di mobile marketing per assicurarti di poter entrare in contatto con il tuo pubblico ovunque vada.

E’ tutto. Speriamo che questo tutorial ti abbia aiutato a capire cos’è il mobile marketing e quali strategie applicare per fare marketing sui dispositivi mobili. Potrebbe interessarti anche la nostra guida al webinar marketing.

Dichiarazione sulla trasparenza: il contenuto di B-Fast è supportato dal lettore, il che significa che se fai clic su alcuni dei collegamenti in questo post, potremmo guadagnare una piccola tassa di riferimento. Tieni presente che raccomandiamo solo prodotti che utilizziamo noi stessi e / o che riteniamo possano aggiungere valore ai nostri lettori.

Condividi questo contenuto!

Related Posts