Condividi questo contenuto!

In questa guida mobile SEO ti spiegheremo come migliorare il posizionamento nelle classifiche di ricerca mobile.

Le statistiche mostrano che il mobile è diventato sempre più importante nella generazione di lead e nelle vendite.

Inoltre, Google sta modificando tutti i suoi algoritmi, anche per la ricerca sul desktop, per riflettere questo cambiamento. Ciò significa che a meno che tu non metta in linea le migliori pratiche SEO, il tuo sito potrebbe essere praticamente invisibile nei risultati di ricerca.

Per aiutarti a mantenere il tuo sito ottimizzato per la ricerca mobile, abbiamo messo insieme questa guida mobile SEO per mostrarti:

  • Che cos’è la mobile SEO
  • Perché la SEO per dispositivi mobili è importante
  • Cosa devi fare per ottimizzare il tuo sito web

Cos’è la mobile SEO?

Mobile SEO sta per ottimizzazione dei motori di ricerca mobile. È la pratica di ottimizzare i tuoi contenuti per ottenere un miglior posizionamento delle tue pagine web nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca (SERP).

Questo processo ti aiuta a migliorare il traffico organico, ovvero il traffico che arriva al tuo sito dai risultati di ricerca.

Sebbene esistano diversi motori di ricerca, quando si tratta di SEO mobile, Google è il più importante. Questo perché rappresenta quasi il 95% del mercato della ricerca mobile.

Perché è importante la SEO per dispositivi mobili?

Ecco alcuni motivi per cui è ora di iniziare a prestare attenzione all’ottimizzazione dei dispositivi mobili.

1. La ricerca per cellulari è in aumento

Prima di tutto, si tratta dell’andamento del mercato. Da un po’ di tempo, le ricerche su dispositivi mobili hanno superato le ricerche su desktop.

Ciò significa che molti dei tuoi clienti target probabilmente utilizzano dispositivi mobili per trovare i tuoi contenuti. Migliorare la SEO mobile significa che saranno in grado di trovarti sui motori di ricerca dai loro smartphone.

2. Il contenuto per cellulari determina il posizionamento nella ricerca di Google

Inoltre, Google è passato a un indice mobile-first, il che significa che sta utilizzando il contenuto mobile di una pagina web per determinare il suo posizionamento nei motori di ricerca. Quindi, se non ti stai occupando della SEO per dispositivi mobili, rischi di avere contenuti classificati male.

3. La ricerca mobile incentiva le vendite

I dispositivi mobili guidano le ricerche di prevenditaLa ricerca di Google mostra che:

  • Le ricerche sui dispositivi mobili per le recensioni dei prodotti sono aumentate del 35% in due anni
  • Le persone hanno trascorso l’equivalente di 50.000 anni di tempo di visualizzazione guardando le recensioni dei video
  • Le ricerche da dispositivi mobili che includono la parola “migliore” sono aumentate dell’80% in due anni

Se le persone stanno cercando di acquistare i tuoi prodotti, vuoi essere sicuro che i termini di ricerca corretti li portino al tuo sito.

Inoltre, il 40% delle persone preferisce utilizzare i dispositivi mobili per completare l’intero processo di acquisto, dalla ricerca del prodotto all’acquisto.

Nel complesso, occuparti dell’ottimizzazione della ricerca per dispositivi mobili ti aiuterà a raggiungere i tuoi clienti dove si trovano e a creare un’esperienza utente migliore per tutti i tuoi visitatori.

4. La SEO mobile influisce sulla ricerca vocale

L’ottimizzazione mobile ti aiuterà anche a rendere la tua strategia SEO a prova di futuro. Questo perché la ricerca vocale sta diventando enorme, rispecchiando l’ascesa della ricerca mobile.

Al giorno d’oggi, la ricerca vocale non è solo su smartphone e tablet, ma su dispositivi di assistente domestico come Echo di Amazon, il che significa che le persone saranno in grado di trovare contenuti ben ottimizzati da qualsiasi luogo.

Inoltre, l’utilizzo della SEO mobile per ottimizzare la ricerca vocale ora potrebbe fornire un vantaggio competitivo, poiché il 62% delle aziende non lo fa ancora.

Ovviamente, non tutte le aziende ricevono molto traffico mobile, quindi ha senso controllare il tuo prima di iniziare.

Non fraintenderci: i cambiamenti che abbiamo menzionato significano che prima o poi dovrai gestire la SEO mobile, ma controllare il tuo traffico ti dirà se avresti già dovuto farlo ieri o se puoi aspettare ancora un pò.

Come controllare il traffico mobile

Ecco quindi dove scopri quanto traffico mobile riceve il tuo sito.

Accedi a Google Analytics e vai a Pubblico »Dispositivi Mobile. Vedrai una ripartizione dei numeri e delle percentuali del traffico del sito web utilizzando desktop, tablet e dispositivi mobili.

Non fermarti qui, però. Esplora i dati per periodi diversi con il selettore della data sullo schermo.

Siamo pronti a scommettere che nella maggior parte dei casi la percentuale di traffico mobile è aumentata, come nel confronto anno su anno.

Ciò significa che ha senso occuparsi della SEO per dispositivi mobili e creare un sito ottimizzato per i dispositivi mobili.

Come verificare se il tuo sito è ottimizzato per i dispositivi mobili

Quindi, come si rende il tuo sito web ottimizzato per i dispositivi mobili? Prima di iniziare con la SEO mobile, il primo passo è controllare dove ti trovi. Ci sono molti strumenti in giro per aiutarti a farlo.

Un buon punto di partenza è il test di ottimizzazione mobile di Google . Digita il tuo URL nella casella di ricerca, fai clic su Esegui test e presto avrai un rapporto che mostra se la tua pagina è ottimizzata per i dispositivi mobili o meno.

È anche una buona idea verificare se Google può eseguire correttamente la scansione del tuo sito. La “scansione” è il modo in cui i motori di ricerca trovano e indicizzano i tuoi contenuti. Se non possono eseguire la scansione del tuo sito, i tuoi contenuti non possono e non verranno visualizzati nelle SERP. Esistono due strumenti che puoi utilizzare per controllare le informazioni di scansione.

Innanzitutto, accedi a Google Search Console. Vai a Scansione »Errori di scansione e fai clic su Smartphone . Vedrai un grafico e una tabella che descrivono eventuali errori.

Come verificare se il tuo sito è ottimizzato per i dispositivi mobili con SEMrush

Un altro strumento che ti aiuta a identificare gli errori di scansione per la SEO mobile è SEMrush. Ecco come controllare la SEO per dispositivi mobili con lo strumento SEMrush Site Audit.

Se hai già impostato un controllo del sito per il tuo sito, puoi premere l’icona a forma di ingranaggio. Vedrai un menu a tendina. Fare clic su User-agent: SEMrushBot-desktop .

Cambia lo user-agent in SEMrush Mobile  o in Google Mobile Bot.

SEMrush genererà un report.

Una volta ottenuto il rapporto, vai alla scheda Problemi. SEMrush fornirà maggiori dettagli sui problemi rilevati e suggerirà come risolverli.

Vale la pena notare che mentre affrontare la SEO desktop risolverà anche alcuni problemi di SEO mobile, ci sono anche alcuni problemi SEO specifici per dispositivi mobili da affrontare. Questi includono:

  • Prendersi cura dell’esperienza dell’utente mobile
  • Ottimizzazione dei contenuti per gli utenti mobile
  • Gestione della SEO tecnica per dispositivi mobili

Esperienza utente mobile

Un’area che è fondamentale ottimizzare è l’esperienza dell’utente mobile. Se non lo fai bene, le persone non resteranno abbastanza a lungo per essere stupite dai tuoi contenuti, iscriversi alla tua newsletter o afferrare il tuo lead magnet.

Un buon punto di partenza per apportare miglioramenti è la frequenza di rimbalzo. La frequenza di rimbalzo del cellulare è superiore a quella del desktop, secondo Stone Temple Consulting.

Poiché il tempo di permanenza (il tempo in cui i visitatori rimangono dopo aver seguito un collegamento al tuo sito) è un importante fattore di ranking SEO, più persone rimbalzano, peggio è per il tuo ranking di ricerca mobile. Quindi ecco cosa devi fare.

Velocizza il tuo sito

Il primo passo è accelerarlo. Secondo Google, il 53% delle visite viene abbandonato se i siti impiegano più di 3 secondi per caricarsi. Inoltre, la metà dei tuoi visitatori si aspetta che le pagine vengano caricate in 1-2 secondi. Quindi, non puoi scherzare con la velocità della pagina mobile.

Un buon punto di partenza è utilizzare il test di velocità mobile di Google per vedere se ci sono problemi di velocità.

Digita il tuo URL e lo strumento eseguirà la scansione del tuo sito.

Alla fine, riceverai un rapporto che mostra il risultato del tuo sito e suggerisce le correzioni che puoi apportare per migliorare la velocità della pagina mobile e il SEO mobile.

Alcune soluzioni comunemente suggerite includono:

Abbiamo una guida per velocizzare il tuo sito WordPress che include correzioni che funzionano bene sia per la SEO desktop che per quella mobile.

Rendi il tuo sito responsive

Successivamente, assicurati che il tuo sito web sia responsive. Cos’è un sito responsive? È un sito in cui gli elementi di design si ridimensionano in base al dispositivo per offrire agli utenti un’ottima esperienza visiva e di navigazione.

Se stai gestendo un sito Web WordPress, renderlo responsive può essere semplicissimo installando il tema giusto. In caso contrario, chiedi al tuo sviluppatore web di implementare le linee guida di Google per il responsive web design.

Crea un’esperienza senza interruzioni

Le persone passano regolarmente da un dispositivo all’altro per cercare e acquistare, quindi è diventato più importante che mai che la loro esperienza sia coerente.

Secondo Google, il 63% delle persone si aspetta questo dai marchi, ma solo il 42% crede di ottenerlo.

Ciò significa che i giorni in cui si disponeva di una versione ridotta del proprio sito principale per gli utenti di dispositivi mobili sono ormai lontani. Invece, assicurati che le persone possano fare tutto ciò di cui hanno bisogno sul tuo sito, indipendentemente dal dispositivo che utilizzano.

Utilizza popup ottimizzati per dispositivi mobili

Se sei in affari, vorrai promuovere le tue offerte, webinar , lead magnet e altri contenuti di marketing.

Soprattutto con l’avvento del blocco degli annunci di Chrome, è più importante che mai evitare di rovinare l’esperienza dell’utente con popup di zero secondi o campagne di marketing mal progettate.

Leggi la nostra guida apposita per scoprire come inserire popup per dispositivi mobile che non siano penalizzati da Google sul tuo sito web.

Ottimizzazione dei contenuti per cellulari

Supponendo che le persone rimangano sul tuo sito, è importante ottimizzare i contenuti per i visitatori mobile. Dopotutto, sia che si parli di desktop o dispositivi mobili, il contenuto è uno dei tre principali fattori di ranking di ricerca di Google.

Ecco perché per migliorare la SEO mobile, hai bisogno di un’eccellente strategia di contenuto. Alcuni dei suggerimenti per l’ottimizzazione mobile sono simili alla normale SEO. Ad esempio, ti consigliamo di:

  • Scrivere titoli accattivanti che invoglino i visitatori a leggere di più
  • Comprendere come e quando includere le parole chiave LSI nei tuoi contenuti
  • Ottimizzare i tuoi contenuti per l’intento delle parole chiave
  • Creare link in entrata ai tuoi contenuti per aumentare la tua autorità e pertinenza per particolari termini di ricerca
  • Rendere i tuoi contenuti approfonditi (oltre 2000 parole) in modo che ottengano le prime classifiche di ricerca e così le persone vogliano collegarsi ad esso e condividerlo

Ma ci sono alcuni aspetti specifici per i dispositivi mobili sui soliti consigli SEO.

Ad esempio, se stai ottimizzando principalmente per i dispositivi mobili, ha senso fare ricerche per parole chiave per dispositivi mobili. Puoi farlo con SEMrush.

Come eseguire ricerche per parole chiave su dispositivi mobili con SEMrush

Per prima cosa, vai su SEO Toolkit »Panoramica delle parole chiave (Keyword Overview) e digita il termine di ricerca nella casella di ricerca sullo schermo.

Per impostazione predefinita, mostra le parole chiave di ricerca sul desktop. Per modificare questa impostazione e visualizzare i termini di ricerca per dispositivi mobili, fare clic sul menu a discesa accanto al pulsante del dispositivo.

Non sorprenderti se ci sono differenze, perché il comportamento di ricerca su dispositivi mobili e desktop non sono identici.

Ad esempio, l’ultima ricerca di Google mostra che molti utenti che effettuano ricerche da dispositivi mobili sfruttano la posizione e fanno ricerche “vicino a me”. Nel corso di un anno, queste ricerche sono cresciute del 130%.

Per assicurarti che i tuoi contenuti vengano visualizzati per queste ricerche, dovrai compilare la tua scheda Google My Business e includere nome, indirizzo e numero di telefono. Questo aiuterà anche con la SEO locale.

Ottimizza i titoli e le descrizioni per migliorare la SEO per dispositivi mobili

Quando esegui l’ottimizzazione per la ricerca sul desktop, conosci già l’importanza dei titoli e delle meta descrizioni. Questi dicono a Google – e ai ricercatori – di cosa tratta una pagina e vengono visualizzati nelle SERP come un modo per invogliare le persone a fare clic.

Ma sui dispositivi mobili, potresti non vedere l’intero titolo o la descrizione a causa delle dimensioni dello schermo più piccole. Ciò rende più importante inserire la parte più importante dei titoli e delle descrizioni all’inizio in modo che gli utenti sappiano esattamente cosa otterranno quando fanno clic.

Social media e SEO mobile

Sebbene Google non elenchi i social media come un fattore di ranking SEO diretto, altre ricerche suggeriscono una forte correlazione tra social media e ranking di ricerca, come mostra questo grafico di Cognitive SEO:

Secondo ComScore, circa l’80% del tempo sui social media viene speso sui dispositivi mobili. Ciò significa che non puoi permetterti di ignorare il ruolo dei dispositivi mobili nel migliorare i segnali sociali.

Un modo semplice per potenziarlo è rendere più facile per le persone condividere i tuoi contenuti, aggiungendo al tuo sito web pulsanti di condivisione sociale. Poiché ti rivolgi agli utenti di dispositivi mobili, assicurati di includere i pulsanti di condivisione per le principali piattaforme di messaggistica come Facebook Messenger e WhatsApp.

SEO tecnico per dispositivi mobili

Se hai un solo sito e ti sei già occupato della SEO tecnica, passa alla sezione successiva. In caso contrario, ecco alcuni problemi a cui devi prestare attenzione.

Innanzitutto, assicurati di avere una mappa del sito. Ciò aiuterà Google a eseguire la scansione del tuo sito in modo efficace. Se utilizzi All in One SEO, questo creerà automaticamente una mappa del sito per te.

In caso contrario, puoi utilizzare il sito XML-Sitemaps per crearne una gratuitamente.

Proteggi il tuo sito con HTTPS, poiché i siti non protetti verranno contrassegnati in modo esplicito. La maggior parte delle persone non visiterà un sito non sicuro. Puoi utilizzare SEMrush per verificare la presenza di problemi di sicurezza del sito che influiscono sulla SEO per dispositivi mobili.

All’interno dei tuoi contenuti, utilizza i tag di intestazione, come h1, h2 e h3, per evidenziare la gerarchia dei contenuti. Ciò significa far sapere a Google qual è il contenuto più importante della pagina.

Ad esempio, se il titolo del tuo sito è un h1, il titolo del tuo blog sarà un h2 e i sottotitoli saranno h3. Questo rende anche piacevole e facile per i visitatori che scremano i tuoi contenuti avere qualcosa che li faccia fermare e guardare.

Utilizza Schema markup in modo che Google sappia che tipo di contenuto hai sul tuo sito. Puoi seguire la nostra apposita guida per implementare i dati strutturati in WordPress.

Se ti capita ancora di eseguire due versioni del tuo sito, devi assicurarti di specificare gli URL canonici. Questo dice a Google quale versione di una pagina è quella originale o autorevole, che è la chiave per le classifiche SEO per dispositivi mobili.

Google sta cercando di far accettare le pagine mobili accelerate (AMP) come standard web per il caricamento rapido di contenuti ottimizzati per i dispositivi mobili.

Può essere quindi una buona idea configurare AMP sul tuo sito. Se diventa uno standard web, non riuscire a soddisfarlo danneggerà sicuramente il tuo posizionamento SEO mobile.

Prepararsi per la ricerca vocale

E il futuro della SEO mobile? Gli esperti concordano sul fatto che la ricerca vocale sarà il più grande cambiamento.

Secondo ComScore, la metà di tutti gli utenti di smartphone utilizza la tecnologia vocale e un terzo di essi la utilizza quotidianamente.

Inoltre, la metà di tutti gli utenti di smartphone prevede di utilizzare maggiormente la tecnologia vocale. L’uso della tecnologia vocale sugli smartphone si traduce in un maggiore desiderio di acquistare altoparlanti intelligenti, il che significa che è probabile che l’utilizzo della ricerca vocale aumenti.

Oltre a utilizzare le parole chiave LSI e il markup dello schema come descritto sopra, ci sono alcune altre cose che puoi fare per ottimizzare la SEO mobile per la ricerca vocale.

Le valutazioni di qualità della ricerca di Google per ciò che chiama “assistenti vocali senza occhi” sottolineano:

  • Rispondere alle domande in modo completo o fornire le informazioni corrette in risposta a una query di ricerca vocale
  • Avere risposte della lunghezza giusta per rispondere a una domanda (ti diremo cosa suggerisce la ricerca di seguito)
  • Avere risposte formulate correttamente

Una buona scorciatoia per l’ottimizzazione per la ricerca vocale mobile è l’ottimizzazione per le box di risposta e gli snippet in primo piano di Google. Per migliorare la SEO per dispositivi mobili per le box di risposta, è necessario:

  • Rispondere alle domande in modo corretto e pertinente
  • Usare le domande come sottotitoli
  • Includere elenchi o tabelle nell’articolo

Inoltre, uno studio Backlinko dice:

  • La maggior parte dei risultati della ricerca vocale contiene in media 29 parole
  • È più probabile che i siti con un’autorità di dominio elevata vengano visualizzati nei risultati della ricerca vocale
  • È probabile che i contenuti che si classificano bene nella ricerca desktop abbiano buoni risultati anche nella ricerca vocale

Tieni a mente questi suggerimenti in modo che i tuoi contenuti siano già ottimizzati per la rivoluzione della ricerca vocale.

E’ tutto. Speriamo che questa guida mobile SEO ti abbia aiutato a capire dove devi concentrare i tuoi sforzi per migliorare il posizionamento del tuo sito nei risultati di ricerca. Potrebbe anche interessarti la nostra guida su come fare link building per migliorare la tua SEO.

Dichiarazione sulla trasparenza: il contenuto di B-Fast è supportato dal lettore, il che significa che se fai clic su alcuni dei collegamenti in questo post, potremmo guadagnare una piccola tassa di riferimento. Tieni presente che raccomandiamo solo prodotti che utilizziamo noi stessi e / o che riteniamo possano aggiungere valore ai nostri lettori.

Condividi questo contenuto!

Related Posts