migliorare-user-experience-ux-per-siti-web

La scelta dell’hosting per WordPress influisce sulle prestazioni e l’affidabilità del tuo sito. In questo post approfondiremo alcune informazioni e suggerimenti su come scegliere l’hosting WordPress ideale.

La scelta dell’hosting di WordPress è una decisione importante che avrà un impatto sulle prestazioni e sull’affidabilità del tuo sito WordPress, così come sulle attività quotidiane di manutenzione. E mentre puoi sempre migrare il tuo sito in un secondo momento, è molto più semplice scegliere l’hosting WordPress giusto sin dal primo giorno.

Principali tipi di hosting WordPress

Innanzitutto, facciamo una carrellata dei vari tipi di hosting per WordPress che puoi trovare in commercio:

  • Shared (Condiviso) – questa è in genere la forma più economica di hosting WordPress. Tu “condividi” le risorse del server con altri siti / account su quel server, che è il modo in cui i prezzi sono così bassi.
  • Cloud –  il cloud hosting è diventato un modo molto popolare per ospitare il tuo sito. In sostanza, il tuo sito vive “on the cloud”, piuttosto che su un server fisico specifico. Il vantaggio è che in genere è molto facile “scalare” il cloud hosting su e giù a seconda delle esigenze di risorse del tuo sito.
  • VPS: ottieni una parte virtuale di un server tutto per te. È una via di mezzo tra hosting condiviso e hosting dedicato (il successivo).
  • Dedicato: ottieni il tuo server fisico tutto per te. Puoi fare quello che vuoi e personalizzarlo completamente secondo le tue esigenze. Oggigiorno, il cloud hosting probabilmente ha più senso dell’hosting dedicato per la maggior parte delle persone.

Hosting WordPress Gestito

Contrariamente a quello che si può pensare, l’hosting WordPress gestito non è un “tipo” di hosting, come quelli esposti sopra.

Invece, l’hosting gestito di WordPress è più che altro incentrato sull’aggiunta di una serie di ottimizzazioni e funzionalità indipendentemente da qualsiasi infrastruttura sottostante si decida di utilizzare.

Alcuni host gestiti da WordPress utilizzano l’infrastruttura shared (condivisa), altri sono supportati da piattaforme cloud (come Google o AWS) e altri ancora potrebbero utilizzare server dedicati o VPS.

Quindi hai bisogno di un hosting WordPress gestito se stai utilizzando un sito WordPress?

No, ma è certamente meglio.

Un buon host WordPress gestito si prenderà cura di molte importanti attività di manutenzione e ottimizzazione per voi, tra cui:

  • Backup: di solito si ottengono backup automatici ogni giorno.
  • Aggiornamenti: alcuni aggiornano solo il software principale, mentre altri aggiornano anche i plugin.
  • Ottimizzazione delle prestazioni: memorizzazione nella cache a livello di server e altri importanti miglioramenti delle prestazioni per consentire al tuo sito di caricare più velocemente e di migliorare in scala.
  • Sicurezza: caratteristiche generali come le scansioni di malware, nonché regole e firewall di sicurezza specifici di WordPress.

Sembra fantastico, vero? Ci sono degli aspetti negativi?

Beh, in sostanza, il lato negativo è il prezzo. Per tale comodità, pagherai più di quanto faresti per un host meno ricco di funzionalità.

Ne vale la pena? Beh, dipende dal tuo budget.

Ma se non ti piace affrontare i problemi da solo, pagare un po ‘di più per averne meno potrebbe essere una buona scelta. Inoltre, il tempo è denaro, e ogni secondo che passi a trafficare con i backup o il caching è tempo che potresti passare a progettare e far crescere il tuo sito.

Altre 5 cose da considerare quando si sceglie un hosting per siti WordPress

Oltre al “tipo” di hosting WordPress, ci sono altre cose da considerare quando devi scegliere l’hosting WordPress più adatto allle tue esigenze.

Ho intenzione di omettere i fattori ovvi come il prezzo e le recensioni degli utenti, in quanto sono una parte piuttosto generica di ogni decisione di acquisto e non hai bisogno che ti dica di trovare qualcosa nel tuo budget.

1- Limitazioni di utilizzo e scalabilità

Nonostante ciò che molti host condivisi pubblicizzano, non esiste un host che supporti il ​​traffico “illimitato”.

Quindi la prima considerazione importante è “può questo host gestire la quantità media di traffico che ottengo / prevedo di ottenere?”

Se decidi di utilizzare un host WordPress gestito, in genere sono piuttosto espliciti e si basano sul traffico effettivo ottenuto dal sito:

siteground hosting wordpress

Oltre a soddisfare le tue esigenze di traffico, devi anche trovare un host scalabile. Fondamentalmente, scalabilità significa la capacità di adattarsi facilmente ad un aumento del traffico.

Ad esempio, se il tuo sito diventa virale sui social media, l’ultima cosa che vuoi è che scenda perché il tuo host non può tenere il passo con il carico maggiore. Alcuni host si bloccano in caso di sovraccarico, mentre altri possono scalare per mantenere disponibile il tuo sito.

A causa della tecnologia sottostante, il cloud hosting di solito offre le opzioni di ridimensionamento più semplici.

2- Tecnologia e data center location

La tecnologia che alimenta i siti Web è in continua evoluzione (e in genere migliora). Ad esempio, le versioni più recenti di PHP offrono grandi miglioramenti delle prestazioni rispetto alle versioni precedenti e anche il server Web scelto dal tuo host ha un effetto.

Alcuni host spingono sempre avanti e utilizzano la tecnologia più recente, mentre altri si siedono e aspettano.

Ecco alcune delle tecnologie minime che dovresti cercare quando scegli l’hosting WordPress per il tuo sito:

  • Ultima versione di PHP. In questo momento, è PHP 7.3, ma ovviamente cambierà in futuro.
  • Certificato SSL gratuito tramite Let’s Encrypt (o servizio simile). Al giorno d’oggi HTTPS / SSL è un must e non ci sono scuse per un host che non offra un certificato SSL gratuito nel 2019.
  • SFTP. Questa è la versione più sicura di FTP.

Oltre a cercare la tecnologia giusta, vorrai anche quella tecnologia nel posto giusto. Cioè, vuoi essere in grado di utilizzare un data center fisico il più vicino possibile al tuo mercato di riferimento.

Ad esempio, se hai scelto come target tedeschi, desideri un host che ti permetta di utilizzare un server in Germania, non negli Stati Uniti.

3- Assistenza ai clienti (Customer Support)

Non importa quanto grande e affidabile sia il tuo host, avrai bisogno di supporto ad un certo punto.

Come e quando puoi ottenere aiuto dipenderà dalle politiche del tuo ospite.

La maggior parte, ma non tutti, gli host offrono supporto 24 ore su 24, 7 giorni su 7 .

Oltre a ciò, pensa a quale canale di supporto preferisci. In genere, le tue opzioni sono: Biglietto (ticket), Chat dal vivo, Telefono.
Alcuni host le offrono tutte e tre, mentre altri ne offrono solo uno o due.

Ad esempio SiteGround ti consente di scegliere il metodo che preferisci.

Infine, il supporto è sicuramente un’area in cui vorrete consultare le recensioni degli utenti. Anche con il supporto 24/7, c’è una grande differenza tra “Ho dovuto aspettare 15 minuti e non hanno nemmeno risolto il mio problema” e “Hanno risposto subito e risolto il problema”.

Le recensioni degli utenti ti aiuteranno a capire quale situazione si applica al tuo host.

4- Hosting dashboard

Prima o poi ti arriverà sicuramente un momento in cui ti sarà necessario scavare nella dashboard di hosting per amministrare qualcosa sul server.

La maggior parte degli host utilizza cPanel,una dashboard che è totalmente funzionale, ma non sempre la più user-friendly. Altre invece hanno dashboard personalizzate che possono variare in usabilità e/o funzionalità.

5- Email Hosting

L’hosting di e-mail è la possibilità di creare il proprio indirizzo e-mail, come iltuonome@iltuosito.com

La maggior parte degli host condivisi offre questo servizio, ma molti host WordPress gestiti non lo fanno, optando invece solo per concentrarsi sull’hosting del sito stesso.

Non preoccuparti: puoi comunque utilizzare il tuo indirizzo email anche se il tuo host non offre hosting di posta elettronica. Ma è necessario un servizio di terze parti per farlo, che di solito costa extra. Ad esempio, il servizio G Suite di Google costa € 5,20 al mese.

Conclusione

In questo articolo hai imparato quali fattori valutare quando devi sceglier un servizio di hosting per il tuo sito web WordPress. Hai scoperto quali sono i tipi di hosting per siti internet presenti sul mercato e cosa è un hosting WordPress gestito. Inoltre hai appreso che fattori valutare nella scelta dell’hosting per WordPress più adatto alle tue esigenze.
Infine, per concludere, a questo link qui sotto trovi anche un articolo su un hosting tra i migliori in circolazione: Siteground.

L’articolo in questione è: “Siteground: l’hosting ideale per siti WordPress. Guida alla procedura di registrazione dello spazio hosting e installazione”

Related Posts